Home News Acqua, Global Water Prize ad un’organizzazione toghese

Acqua, Global Water Prize ad un’organizzazione toghese

SHARE
acqua

Il Japan Water Forum e il Consiglio Mondiale dell’Acqua sono lieti di annunciare il vincitore del 5º Kyoto World Water Grand Prize: Charité Chrétienne pour Personnes en Détresse (CCPD – Ente di Beneficienza Cristiano per le Persone in Difficoltà), con sede in Togo.

Acqua, il Kyoto World Water Gran Prize va ad un ente di beneficenza

Il Kyoto World Water Grand Prize, consegnato durante il World Water Forum dal 2003 e organizzato dal Japan Water Forum in collaborazione con il Consiglio Mondiale dell’Acqua, sostiene organizzazioni in paesi in via di sviluppo che sono riuscite ad affrontare e risolvere problematiche legate all’acqua, servendo da modello per altre realtà che lavorano sul territorio. Questa edizione ha registrato un totale di 144 candidature da 46 paesi. Il premio di 2 milioni di yen (oltre 15.000 di euro) verrà consegnato a CCPD per l’implementazione del progetto da loro proposto.

L’iniziativa vincitrice di CCPD verrà presentata alla cerimonia di chiusura dell’8º World Water Forum. L’organizzazione togolese verrà premiata per il lavoro svolto nel dare a singoli individui e intere comunità la possibilità di migliorare l’accesso all’acqua potabile sicura e a condizioni igienico-sanitarie adeguate grazie alla costruzione e al recupero delle infrastrutture idriche, alla bonifica del territorio e alla realizzazione di workshop educativi e campagne di sensibilizzazione sul tema. Grazie ai loro sforzi, in Togo si è registrato un calo considerevole di malattie e decessi dovuti all’acqua non sicura e alla carenza d’igiene. Dal 2013 al 2016, CCPD ha ricevuto finanziamenti dal Japan Water Forum, che aiuta organizzazioni che lavorano sul territorio attraverso bandi appositi.

Acqua, all’organizzazione toghese il massimo riconoscimento

L’8º World Water Forum accoglierà decine di migliaia di esperti del settore idrico, decision maker, imprese ed esponenti della società civile in quello che è ormai il più grande evento al mondo dedicato all’acqua. Il vertice, che si terrà per la prima volta nell’emisfero sud del mondo, sarà ospitato dal governo del Brasile nella capitale Brasilia dal 18 al 23 marzo 2018.

Il titolo, “Sharing Water”, servirà come guida per i processi tematico, regionale e politico e metterà l’accento sulla sostenibilità e il coinvolgimento dei cittadini. Poiché l’acqua è un tema che riguarda tutti, il World Water Forum aprirà le sue porte al pubblico attraverso un villaggio della cittadinanza interattivo, il Citizen’s Village, che sarà accessibile a tutti. Parallelamente, il Processo Tematico organizzerà discussioni e dibattiti su vari temi legati alla sicurezza idrica, concentrandosi sulle sfide future e le esperienze da cui imparare. Panel di alto livello prenderanno in considerazione l’adempimento e il raggiungimento degli accordi internazionali, tra cui le Implementation Roadmaps del 7º World Water Forum, gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (SDG) e l’Accordo sul Clima di Parigi. La sezione Processo Regionale si concentrerà sulla condivisione delle conoscenze acquisite, identificando le problematiche chiave nei vari continenti attraverso un approccio focalizzato sulle soluzioni. Per raggiungere obiettivi realistici, si sottolineerà l’importanza dell’impegno politico di alto livello, ma anche degli stakeholder e degli enti locali. La sezione Processo Politico inviterà ministri, parlamentari, sindaci, governatori, giudici e pubblici ministeri che parleranno delle esperienze legate all’acqua nelle loro comunità. Le soluzioni di gestione idrica richiedono un fermo impegno politico da parte dei governi, che saranno quindi al centro del World Water Forum. Il Sustainability Focus Group si relazionerà con tutti e tre i processi, essendo lo sviluppo sostenibile una componente sottesa a ciascuna di queste iniziative.

“L’obiettivo del World Water Forum è quello di avvicinare esperti e professionisti dell’acqua e decision maker. Vogliamo che ministri, capi di stato, parlamentari, sindaci e presidenti degli enti locali partecipino al Forum per mettere in comune le loro conoscenze e mobilitarsi per un uso razionale dell’acqua e per la sicurezza idrica globale”, spiega il Presidente del Consiglio Mondiale dell’Acqua Benedito Braga.

Il World Water Forum è pensato per massimizzare l’interazione a tutti i livelli, dalla base fino ai capi di stato, per gestire meglio la nostra risorsa più preziosa e offrire una piattaforma che dia risalto ai progressi fatti sul territorio, quali i risultati raggiunti dal CCPD, che contribuiscono a creare un mondo con acqua sicura.

Il Kyoto World Water Grand Prize viene assegnato al World Water Forum ogni tre anni.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY