Home Green Economy Adalia, nuovo logo per vini Doc

Adalia, nuovo logo per vini Doc

SHARE
adalia

Si è concluso mercoledì 30 novembre 2016 a Milano, presso Aromando Bistrot, il concorso promosso dall’azienda vinicola Adalia per l’ideazione e la realizzazione del nuovo logo aziendale con la premiazione della studentessa Michela Follador (19 anni), dell’Istituto Salesiano San Zeno di Verona.

Adalia, il nuovo logo è di Michela Follador studentessa

Adalia – dal latino Adalia Bipuntacta, coccinella con due macchie nere sulle ali – è una piccola realtà agricola della Valpolicella in Loc. Molinetto, Mezzane di Sotto (VR), con quattro ettari vitati, dove Marinella Camerani sta portando avanti, assieme alle figlie, un progetto di vini facili, giovani ma non banali in linea con la sua filosofia di “naturale”.

 Adalia, spirito di rinnovamento e attenzione all’ambiente

Grazia a questo spirito di rinnovamento e attenzione verso le nuove generazioni, è nata la competizione rivolta agli studenti under 25, realizzata in collaborazione con gli istituti superiori e professionali di grafica. Il bando di concorso è stato lanciato a inizio 2016, in occasione dei trent’anni di Corte Sant’Alda, proprietà storica della famiglia, e i lavori ricevuti, un centinaio da tutta Italia, sono stati esposti in cantina durante i festeggiamenti (giugno 2016) di questo importante anniversario.

 Adalia, finale tutto al femminile per il concorso

Una finale tutta “al femminile” si è svolta presso il rinomato ristorante milanese: sei giovani ragazze, provenienti da tre diverse scuole – Istituto Salesiano San Marco di Venezia, Istituto Salesiano San Zeno di Verona e Accademia di Belle Arti di Frosinone – erano, infatti, in corsa per la vittoria. I cinque disegni finalisti erano stati selezionati a inizio novembre dalla giuria tecnica composta da Carlo Alberto Delaini, Capo Ufficio Stampa di Veronafiere e Presidente di giuria, Marinella Camerani, proprietaria di Adalia e Corte Sant’Alda, Marco Fogliatti, Grafico, Laura Zanoni, giornalista de L’Arena e Cecilia Zanasi, esperta in comunicazione e titolare dell’agenzia Zed_Comm.

La giovane vincitrice Michela Follador ha quindi ricevuto un premio di 500,00 Euro, per “aver saputo interpretare con fantasia e personalità, attraverso un logotipo e un nuovo marchio, la filosofia aziendale, la qualità dei vini e il rapporto con giovani”. All’Istituto di provenienza è stato invece consegnato un buono del valore di 1.500,00 Euro, spendibile in materiale grafico e/o didattico.

 

LEAVE A REPLY