Home Eco Cultura Berlinguer, un evento a trentatré dalla morte

Berlinguer, un evento a trentatré dalla morte

SHARE
Berlinguer
Il Segretario del PCI Enrico Berlinguer

A oltre trent’anni dalla sua scomparsa, il leader del Partito comunista italiano Enrico Berlinguer continua a rimanere una delle figure più discusse e amate della storia politica repubblicana soprattutto per il suo carisma e il suo forte senso etico.

Il circolo Berlinguer Numidio Quadrato ricorda il Segretario del PCI

Per queste ragioni, il Circolo Berlinguer della zona Numidio Quadrato di Roma ha organizzato per la giornata di venerdì prossimo 9 giugno alle ore 17:00 una serata in ricordo del popolare Segretario comunista. Tra le personalità che interverranno, vi saranno Bianca Berlinguer, figlia del leader del PCI e giornalista del TG3, Emanuele Macaluso, ex parlamentare comunista e giornalista, Aldo Tortorella, anche lui ex parlamentare, Ugo Sposetti, senatore del PD, Simona Marchini, attrice e conduttrice televisiva, i registi Andrea Rusich e David Grieco e Alberto Menichelli presidente dell’Associazione Berlinguer. Alla commemorazione in ricordo di Enrico Berlinguer, parteciperanno anche delegazioni dei partiti e dei movimenti della sinistra. La figura del Segretario del PCI è da sempre circondata da stima incondizionata e ammirazione da generazioni di militanti e simpatizzanti nonché da molti avversari politici. A rendere ancora più mitico il personaggio Berlinguer sono state anche le tragiche circostanze della sua scomparsa. La sera del 7 giugno 1984 Enrico Berlinguer stava concludendo il suo comizio a Padova durante la campagna elettorale delle Europee. Cominciò a sentirsi male e riuscì a concludere il suo discorso prima di accasciarsi a terra ed essere trasportato in ospedale. Entrò in coma e non si riprese più. Morì l’11 giugno dopo alcuni giorni di agonia a causa di un’emorragia celebrale. Fu in quell’occasione che, sull’onda emotiva di quanto accaduto, il PCI sorpassò la DC divenendo il primo partito in Italia. Rimarranno impresse per sempre le sue ultime parole: “Compagni, lavorate tutti, casa per casa, strada per strada, azienda per azienda”. A distanza di oltre trent’anni, la figura di Berlinguer continua a mantenere intatta la sua grandezza e la sua integrità.

LEAVE A REPLY