Home Ecoturismo Biga Bike, l’eterna bellezza di Roma in bicicletta

Biga Bike, l’eterna bellezza di Roma in bicicletta

SHARE
Biga Bike

Roma, caput mundi: di ieri e di oggi. Sono trascorsi millenni e la capitale eterna, in quanto a fascino ed intramontabile bellezza, continua a non avere rivali tra le mete più privilegiate dal turismo internazionale. Mentre la rivista Dove, di questo mese di marzo, dedica uno speciale a ‘La grande bellezza’ della città dei sette colli, rivelandone ogni suo volto più sconosciuto e nascosto, Daily Green è andato ad incontrare Biga Bike (un noleggio di scooter e biciclette, con tour ritagliati ad hoc, situato nel cuore di Ostiense – Garbatella e segnalato dallo stesso Dove nel suo lungo reportage dedicato a Roma).

Biga Bike, intervista a Libero

Libero, socio di questa giovane impresa turistica in crescita, mi accoglie con un sorriso e, una volta fattami accomodare sul divano della sua agenzia, mi racconta del suo progetto: “Io e mio fratello abbiamo deciso di puntare sul turismo per le infinite opportunità che la capitale offre in tal senso. Da sempre abbiamo nutrito un amore viscerale per Roma e Biga Bike ne è la risultante. La nostra agenzia, specializzata in noleggio biciclette e scooter eco, offre visite guidate a piedi o sulle due ruote; il tutto attraverso itinerari più o meno classici e originali”.

Aperto da poco meno di due anni, Biga Bike ha già conquistato tantissimi turisti, grazie ad un servizio di qualità, che non può non lasciare soddisfatti: “I riscontri per gli itinerari proposti sono stati ottimi e le numerosissime recensioni positive, grazie anche alla nostra scelta accurata di guide abilitate e qualificate, ci hanno rincuorato e spinto, per i mesi a venire, ad osare di più. Abbiamo una grande ambizione: se è vero che ogni viaggio comincia con un piccolo passo, il nostro di oggi è quello di aprire un’agenzia di viaggi completa, che non si occupi solo d’incoming, ma che abbraccio il turismo a 360 gradi”.

Libero, da Cicerone e al contempo esperto programmatore turistico di una città affascinante e complessa quale Roma, sapresti dirmi come nasce un itinerario?

Sicuramente attraverso le suggestioni, anche personali, che una città magica come la nostra, ricca d’infinite possibilità, offre. Al contempo, Roma è anche una città immensa e trafficata, con conseguenti difficoltà oggettive che possono sorgere in un percorso a due ruote o, a causa delle stesse enormi distanze, a piedi. I nostri tour hanno una durata media di circa tre ore e, chiaramente, gli approcci cambiano completamente in base alla soluzione che si sceglie, se in scooter, in bici o a piedi.

A tal proposito, qual è la modalità di tour più gettonata? Vince il pedalare o l’andare a piedi? Quali sono i vantaggi dello scoprire Roma da una bicicletta o, viceversa, semplicemente camminando lungo le sue vie?

Tutto dipende dalla provenienza turistica dei clienti. Mi spiego: gli olandesi, che il pedale l’hanno inciso nel dna, scelgono sempre tour in bicicletta. C’è da dire però che, per quanto le caratteristiche morfologiche di Roma non si sposino perfettamente con il pedalare, ci sono al contempo grandi opportunità nei suoi dintorni: noi, ad esempio, organizziamo tour fino ad Ostia (in treno), per poi andare alla scoperta del litorale romano tra pedalate in libertà. Per quanto riguarda il centro della capitale, invece, sicuramente scoprire la città a piedi ti permette di vivere e assaporare meglio l’humus della gente, gli odori e il suo folklore. Attraverso la lentezza del passeggiare non si perdono tanti scorci che, in bici o in scooter, potrebbero viceversa sfuggire, poiché troppo concentrati nella guida. Eppure, i vantaggi del pedale restano anch’essi altrettanto forti: a parità di tempo, si possono gustare molti più angoli e suggestioni.

Qual è l’approccio del turista straniero di fronte al traffico di Roma?

Sebbene, a primo impatto, restino un po’ scombussolati dal nostro caos cittadino, specialmente se provenienti da città poco colpite da grandi problemi di mobilità, l’approccio resta coraggioso e goliardico: noto sempre un’attitudine, da parte del turista medio, a sentirsi pienamente italiano durante la sua vacanza e a vivere l’esperienza di fronteggiare il traffico di Roma, indiscutibilmente un po’ selvaggio e sopra le righe, con lo spirito giusto. Quasi a volersi sentire autoctoni. Il tutto, sempre e comunque, senza mai rinunciare a mantenere un grande rispetto per il nostro territorio, in questo gli stranieri ci superano.

Allo stato attuale, qual è il vostro itinerario più originale?

Al di là dei classici, dalla Roma barocca a quella imperiale, tra i nostri tour più quotati vince il tour in scooter ‘Roma dall’alto’: un percorso che si dipana dal centro fino ad andare a toccare le viste più panoramiche della città, a partire dal Giardino degli aranci fino al Pincio e al Gianicolo.

E il vostro itinerario più green? Leggevo che Biga Bike fa parte della FIAB – Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Qual è il vostro rapporto con le tematiche verdi?

Puntiamo molto al green, la sostenibilità e la vivibilità della città ci stanno molto a cuore. Ultimamente, abbiamo anche creato vari eventi collegati alla lotta contro lo smog, non ultimo la recente iniziativa ‘Sblocca il blocco’: in occasione della chiusura del centro storico della città, offriamo la possibilità di noleggiare biciclette e scooter a prezzi scontati. La nostra agenzia, inoltre, ha un’ubicazione perfetta, è un ottimo punto di partenza per percorsi green. I tour sulla vicina via Appia, la regina viarum, sono un nostro cavallo di battaglia, specialmente nelle domeniche in bicicletta chiuse al traffico. Da non dimenticare, infine, le enormi possibilità che offre la pista ciclabile naturale data dagli argini del Tevere, con il suo primo accesso al Ponte di ferro, proprio ad una manciata di passi da Biga Bike.

 

 


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY