Home Green in Action ‘Comincia dal Campo’, in nome dei bambini e del Cilento

‘Comincia dal Campo’, in nome dei bambini e del Cilento

SHARE
comincia dal campo

E’ stata una domenica assolata e divertita quella che ha caratterizzato la seconda edizione di ‘Comincia dal campo’, progetto firmato dalla pizzeria daZero e rivolto alla filiera corta ed alla promozione di una sana e corretta alimentazione.

Comincia dal campo, la seconda edizione in nome dei bambini e del Cilento

Oltre un centinaio i bambini, tra i 6 e gli 11 anni, che in maniera ordinata hanno preso parte ai giochi in Piazza Vittorio Emanuele, guidati da insegnanti e genitori. Molte le attività laboratoriali guidate da Slow Food Gelbison – Vallo della Lucania e le mostre che hanno abbellito Palazzo Mainenti, sede dell’Ente Parco Nazionale del Cilento, del Vallo di Diano e degli Alburni e da poco ristrutturato.

Una mattinata intensa che ha rappresentato anche la chiusura ufficiale di un progetto pilota, durato tutto l’anno scolastico, che “Dal campo al piatto” ha coinvolto la Scuola Primaria e dell’Infanzia “Mons. A. Pinto” ed il Circolo Didattico “Aldo Moro” di Vallo della Lucania.

Ma non è finita qui, all’ora di pranzo la pizzeria daZero ha aperto a giornalisti di settore, addetti ai lavori e produttori al fine di presentare ufficialmente il nuovo menù “Pizza e territorio”. Una sorta di carta, che certamente è utile a scegliere la propria pizza, ma è anche una testimonianza di quanto tutta la comunità locale sia coinvolta nel far nascere quella che è la pizza del territorio.

Ad aprire l’anteprima, a cui ha preso parte anche Giuseppe Orefice – presidente di Slow Food Campania e Basilicata – è stata la pizza fritta cilentana, realizzata con pomodoro pizzutello Finagricola, cacioricotta di capra dell’Azienda Agricola I Moresani e basilico. L’abbinamento consigliato è stato con la weizen del Birrificio Sud e con il vino Crai Vintage dell’Azienda Agricola Cobellis.

Si è proseguito con una “Bufalina” ottenuta con San Marzano DOP Gusta Rosso, mozzarella di bufala del Caseificio Polito di Agropoli e basilico. In abbinamento Una Fresca (weiss) del Birrificio Fiej di Castelnuovo Cilento ed il vino Piscrai di Cobellis.

La “Primavera Cilentana” invece nasce con il pomodoro datterino giallo Finagricola, la mozzarella nella mortella dell’Azienda Agricola Le Starze, fiori di zucca e alici di Menaica del laboratorio di Pisciotta ed il basilico. Il vino abbinato è stato il Piscriddi di Cobellis e la golden “Mistral” di Sud. Per “Tonno e ammaccate”, composta da fiordilatte di Agerola, tonno Aura di Luca Cella, la cipolla ramata di Montoro, le olive ammaccate dell’Azienda Agrituristica “Al Sentiero” di Gabriella Mazziotti ed il basilico. In abbinamento il Crai 2014 Cobellis e l’artigianale IPA “Ghibli” di Sud.

La “Soppressata” ovviamente ha celebrato l’imperdibile Presidio Sow Food di Gioi Cilento assieme al fiordilatte di Agerola, la ricotta di bufala Polito ed il basilico. E’ stata accompagnata dal Piscari e Piscriddi di Cobellis e da Una Forte di Fiej.

A chiudere il virtuale viaggio nel Cilento attraverso le pizze di daZero è stata l’amatissima “Collo e patate” realizzata con fiordilatte di Agerola, patate saltate in padella con cipolla Ramata di Montoro, capocollo di maiale locale della Macelleria Luongo e basilico. Ad accompagnarla Una Chiara di Fiej ed il Piscriddi di Cobellis.

L’olio extravergine di oliva è stato un altro prodotto protagonista della giornata, con il DOP Cilento dell’Azienda Agricola Cobellis e l’olio extra vergine della Cooperativa Nuovo Cilento di San Mauro Cilento, abbinati alle diverse pizze in base alle specifiche caratteristiche organolettiche.

Il dolce ha continuato ad esaltare il Cilento ed i suoi gusti con il gelato artigianale della Gelateria Di Matteo di Torchiara che ha scelto di celebrare i fichi del Cilento e la ricotta di bufala, i primi abbinati al cioccolato e la seconda ai pistacchi.

Tante le testimonianze che si sono avvicendate nel corso di questa intensa anteprima e che hanno sottolineato che fare rete si può in un territorio così ricco di biodiversità, varietà e qualità gastronomica. Il Cilento ha celebrato la sua identità con “Comincia dal campo” partendo dai bambini e chiudendo sul meglio che la terra ed il suo mare regalano con grande generosità.

I produttori:

Carmen Ridolfi per Birrificio Fiej di Castelnuovo Cilento

Gianmarco Rinaldi per Birrificio Sud di Castellabate

Luigi Busiello per l’Azienda Agricola Cobellis di Vallo della Lucania

Giuseppe Cilento per la Cooperativa Nuovo Cilento di San Mauro Cilento

Mario Di Bartolomeo per l’Azienda Agricola Le Starze

Luca Cella per il tonno Aura di Palinuro

Donatella Marino per Alici di Menaica

Raffello Palladino Piccolo salumificio artigianale di Gioi Cilento

Gino Fedullo dell’Azienda Agricola I Moresani di Casalvelino

Gabriella Mazziotti dell’Azienda Agrituristica Al Sentiero di Pollica

Umberto Luongo per la Macelleria Luongo di Vallo della Lucania

Raffaele del Verme per la Gelateria Di Matteo di Torchiara

 

LEAVE A REPLY