Home Sport Dagli States arriva lo Smaggxx

Dagli States arriva lo Smaggxx

SHARE
Smaggxx

Dopo quella del beach, dello squash e del paddle ecco a voi l’ennesima variante del tennis. Si chiama Smaggxx e arriva, dritta dritta, dalle spiagge della Florida dove è nata grazie all’intuizione del designer italiano Carlo Maggio. Ora è sbarcata anche nel nostro paese promettendo grande divertimento per giovani e meno giovani.

Ed ecco lo Smaggxx

A distinguerla dai, per ora, più “nobili” sopracitati predecessori una particolarità su tutte: quella per cui ogni giocatore per poter colpire la pallina ha a disposizione, ciascuna in una mano, due racchette tonde (dette “splates”) di circa 20cm di diametro.

Per il resto solite regole, più o meno già viste, come quella per l’acquisizione del punteggio (la palla deve toccare terra nel campo avversario), come quella della presenza di un campo rettangolare (9m X 4,5m) delimitato da linee e da una rete (alta circa 1,60m) o come quella che prevede la possibilità di giocare sia in singolare che in doppio.

Promotrice dello Smaggxx in Italia l’Acsi

Promotrice dello Smaggxx in Italia l’Acsi, l’Ente di Promozione Sportiva riconosciuto dal Coni che sta organizzando, soprattutto in Versilia, corsi gratuiti per la formazione di giovani arbitri e istruttori che avranno poi, a loro volta, il compito di preparare quelli che saranno i futuri atleti.

Nel frattempo, per renderne più fruibile e spettacolare la pratica, sono state fatte delle piccole modifiche al regolamento ufficiale: separata la categoria maschile da quella femminile e introdotta quella delle giovanili. Appuntamento allora tra qualche anno per scoprire se l’intuizione di Carlo Maggio, esplosa mentre era a Daytona Beach, sarà stata davvero vincente.

LEAVE A REPLY