Home Green World E’ la qualità della vita che determina la statura dell’uomo

E’ la qualità della vita che determina la statura dell’uomo

SHARE
statura del'uomo

Sono molti gli studi scientifici che hanno cercato di capire da cosa dipendono le variazioni della statura dell’uomo nel tempo e qualcuno ha individuato la “qualità della vita”, come un fattore determinante.

La qualità della vita che determina la statura dell’uomo

Quando si è bassi di statura, si è costretti ad affrontare ogni giorno una miriade di ostacoli e si fa di tutto per guadagnare qualche centimetro in più. La consapevolezza di non essere “abbastanza” alti, nasce già da bambini e crescendo si impara sulla propria pelle che le persone alte guadagnano e producono di più e sono anche maggiormente portate alla leadership.
Gli olandesi sono mediamente più alti degli americani, ma stranamente nei primi dell’800, erano tra le persone più basse in ​​Europa, iniziando a “crescere” verso la seconda metà del 19 ° secolo. Non a caso tutto è iniziato con la nascita della democrazia liberale che, secondo i ricercatori dell’Università di Groningen, ha favorito una migliore qualità della vita e l’innalzamento della loro statura.
Alla fine del 1800 invece, i nativi americani erano i più alti del mondo, ma oggi gli Stati Uniti non hanno molto da vantarsi in termini di statura dei suoi abitanti: la cattiva alimentazione, l’urbanizzazione, l’immigrazione e l’aumento della disparità di reddito, ne hanno ridotto notevolmente la crescita, tanto che il maschio americano medio di oggi è alto come quello dell’800.

Una corretta alimentazione

A torto si ritiene che gli olandesi siano i più alti d’Europa, ma secondo un sondaggio risalente al 2005, nella vasta area che comprende Croazia, Bosnia e Montenegro, gli uomini raggiungono l’altezza media di circa 185,6 cm. e le donne di 171 cm., altezze decisamente rispettabili.

Craig Miller, assistente professore di genetica, genomica e sviluppo presso l’Università di Berkeley in California, sostiene che l’altezza di una persona è certamente legata alla genetica ma anche, in parte, all’adattamento con l’ambiente e alla fortuna. E’ certo però, come sostiene Richard Steckel, professore di economia presso l’Ohio State University, che non si può raggiungere un “pieno potenziale” in termini di altezza, se non si segue una corretta alimentazione e se non si gode di un’assistenza sanitaria adeguata.

Tra le persone più alte del pianeta troviamo i Dinka (mediamente 1,90 m gli uomini e 1,80 m le donne), la più grande tribù del Sud Sudan appena uscita da una sanguinosa guerra civile che ha lasciato almeno 50.000 morti. Le loro gambe lunghe ed il tronco snello sono, molto probabilmente, un adattamento al clima caldo in cui vivono: arti più lunghi consentono loro di sudare di più ed evitare il surriscaldamento.

LEAVE A REPLY