Home Salute e Benessere Come eliminare il cattivo odore

Come eliminare il cattivo odore

SHARE
cattivo odore

Il cattivo odore, specie quello persistente, è sempre motivo di grande disagio. Eliminarlo si può, anche senza ricorrere ad agenti chimici. Ecco i rimedi naturali infallibili per eliminarlo definitivamente dalla vostra vita

Consigli e rimedi contro il cattivo odore

aglio e cipolla

Per eliminare l’odore di aglio o cipolla dalle mani aprite il rubinetto dell’acqua fredda, mettete le mani sotto l’acqua fredda, in senso verticale, senza mai sfregarle fra loro, e poi asciugatele.

  • Altro metodo, è sciacquarle con il sale da cucina, mettendo dopo una crema idratante, oppure usando zucchero o bicarbonato o del succo di limone.
  • Con l’acciaio: mettete le mani sotto l’acqua fredda e strofinatele con un cucchiaio da cucina in acciaio inossidabile. Le molecole responsabili dell’odore forte della cipolla dovrebbero venire catturate e rimosse dall’acciaio. Esistono in commercio delle vere e proprie saponette in acciaio che hanno il potere di eliminare gli odori.
  • Altri alleati sono il dentifricio, il sapone di marsiglia usato insieme alla polvere di caffè, prezzemolo, foglie di sedano, olio e aceto insieme.

Per togliere, invece, l’odore di pesce dalle dita, provate a strofinare sulla pelle del succo di limone mischiato a bicarbonato oppure a qualche goccia di latte.

  • Altrimenti immergete le mani in una bacinella di acqua fredda con un cucchiaio di acqua ossigenata.

Naturalmente per prevenire eventuali odori sulle mani si possono sempre indossare i guanti oppure strofinare le mani con la saponetta d’acciaio al limone o un utensile d’acciaio tenendo le mani per due minuti sotto l’acqua fredda.

Cattivo odore di fritto

fritto

Prima di friggere fate bollire, per qualche minuto, un pentolone d’acqua con delle spezie e/o odori e/o pezzi di limone o arancia.

  • Oppure bruciate sulla fiammella del gas una zolletta di zucchero o della buccia di limone o arancia.
  • Ancora: uno spicchio di mela o un pezzo di sedano insieme a una buccia di limone nell’olio bollente ricordati di toglierle appena cominciano ad indorarsi.
  • Un bicchiere di aceto bianco accanto al fornello aiuterebbero contro il fastidiosissimo odore di fritto stagnante in cucina.
  • Anche bollire dell’aceto al termine della frittura. L’evaporazione del composto contribuirà a purificare l’aria.

Contro il cattivo odore di cavolo, verza e broccoli

Mettete sul coperchio della pentola una fetta di pane ricca di mollica. Inzuppate la fetta di pane di succo di limone o di aceto e mettetela a cuocere insieme al cavolfiore.

  • Oppure fate bollire una patata insieme al cavolfiore o aggiungete alcune foglie di alloro all’acqua di cottura.
  • Altri, ancora, per eliminare il cattivo odore del cavolfiore ed evitare che annerisca aggiungono un bicchiere di latte all’acqua di cottura.

Contro il cattivo odore dell’uovo

Lasciate le stoviglie a bagno in acqua, in cui avrete sciolto del detersivo per piatti e versato mezzo bicchiere di aceto bianco o il succo di un limone.

Cattivo odore di bruciato

Fate bollire qualche fettina di limone in una casseruola d’acqua e lasciate evaporare fino a che l’acqua non sia diventata fredda.

Contro il cattivo odore della pattumiera

scarico

Cospargete il fondo del secchio con della sabbietta per gatti.

  • Un’altra soluzione è quella di mettere sul fondo tre cucchiai di bicarbonato, da sostituire una volta alla settimana in entrambe i casi.

Per eliminare il cattivo odore dello scarichi del lavello

Sciogliete in aceto caldo del sale grosso e versare nello scarico. Dopo un’ora, versarci un pentolino di acqua bollente. Potete riempire il lavandino di acqua calda, aceto bianco o succo di limone e poi togliere il tappo.

I rimedi più comuni e quelli meno noti

Contro il cattivo odore del frigorifero

I rimedi più comuni sono quelli che prevedono l’uso di un bicchierino di aceto o di bicarbonato in un angolo del frigorifero.

  • Oppure l’uso del caffè. Una volta vuotato il pacchetto sottovuoto del caffè mettetelo in un angolino del frigo come mangia-odori.
  • Usate chicchi d’avena come assorbi-odore. Lasciate una scodella piena di avena nel frigo o di carbone attivo o anche di caffè in polvere.
  • Un metodo per far profumare di pulito il frigo, consiste nel bagnare un pezzo di ovatta con dell’estratto liquido di vaniglia e lasciarlo dentro al frigo.

Contro il cattivo odore delle scarpe

Si prende il paio di scarpe e si mette all’interno uno strato di timo. Una pianta disinfettante ed un antibatterica naturale che non coprirà il cattivo odore ma eliminerà la causa cioè i batteri. Lasciando il timo in posa tutta la notte .

Cospargete altrimenti, sempre all’interno della scarpa o sulla suola dei sandali incriminati il bicarbonato cercando di coprire tutta la superficie.
Lasciate quindi riposare per l’intera notte per dargli modo di assorbire la causa dei cattivi odori, togliete la polvere, se necessario aiutandovi con uno straccio leggermente umido.

Invece prima di metterle in lavatrice, spruzzate dentro le scarpe dell’acqua ossigenata e lasciatela agire per qualche minuto.

Contro il cattivo odore della lettiera del gatto

lettiera

Mescolate nel terriccio qualche foglia di tè essiccate, dopo averle utilizzate, daranno un buon profumo di fresco.

Come deodorante personale naturale anallergico ed emostatico, contro i cattivi odori sulle mani è ottimo l’allume o sale di potassio per togliere ogni sgradevole sensazione a patto che lo teniate lontano dal marmo, perché disattiva il suo effetto.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY