Home Punti di vista Emanuela Aureli: “La mia vita? Uno splendido cielo stellato”

Emanuela Aureli: “La mia vita? Uno splendido cielo stellato”

SHARE

Emanuela Aureli è una imitatrice, attrice e pittrice italiana. Questa è la definizione che l’enciclopedia telematica fa di te… Allora… Imitatrice senza dubbio (e chi se la scorda quella serata del ’92 quando Corrado ti incoronò vincitrice della Corrida), attrice anche, ti abbiamo visto sempre bravissima nelle fiction e anche sul grande schermo… ma pittrice…

Questa è una dote che di te si conosce poco… da dove è nata questa passione?
Probabilmente è una qualità innata, possiamo dire genetica! Mia mamma è una grande pittrice, in casa ci sono dipinti e ritratti fatti da lei veramente meravigliosi. Devo dire che non l’ho mai vista dipingere dal vivo ma probabilmente qualche gene e’ transitato. Lei ha davvero una tecnica da vera artista, io mi cimento così, d’istinto!

Sarà anche istinto, ma noi abbiamo avuto il piacere di vedere i tuoi quadri e, senza fare smancerie, sono davvero molto belli, quello che ci è piaciuto di più è soprattutto l’oggetto dei tuoi disegni: la natura, i fiori, i paesaggi, i colori… sembra che tu riesca ad esprimere sulla tela quello che sei, la tua eccletticità, il tuo essere artista a 360 gradi!
Grazie, che carine che siete! Ma devo dire che se i miei quadri sono arrivati nelle gallerie d’arte e’ grazie al grandissimo maestro Elvino Echeoni, che quando li ha visti mi ha detto: Emanuela, ma qui c’è del talento vero! Non si può sprecare così. E nel 2009 ha organizzato la mia prima mostra. E’ stato davvero un onore vedere esposti i miei quadri insieme ai suoi.
E poi il titolo della mostra era davvero carino: “ Artisti si nasce?”

Il titolo è davvero calzante….se non ci sei nata tu artista! Quando hai capito che lo spettacolo sarebbe stato il tuo futuro, il tuo lavoro, la tua passione?
A 5 anni…

A 5 anni?
Si, a 5 anni, quando ho iniziato per gioco a imitare Albano, Mina, i cantanti del momento. Un giorno a pranzo mi sono alzata e ho sentenziato: “ Io da grande starò in televisione”, e mio padre: “Come no! Se te rapisce qualcuno o te mettono sotto… sicuramente ce sarai in televisione, ma al telegiornale!”… Hai capito? E invece eccomi qui!
Devo dire che nella mia vita sono stata davvero molto fortunata, nel senso che ho trovato sempre le persone giuste che mi hanno consigliato per il meglio. Devo tanto a Maurizio Costanzo, Fabrizio Frizzi, Cenci, la Bianchetti…. E così via. Sono tante le persone meravigliose che mi hanno guidato e aiutato nella mia carriera artistica…

Beh, c’è anche il talento oltre alla fortuna, probabilmente se non avessero visto in te qualcosa di davvero speciale, non avrebbero certo perso tempo!
Sicuramente, però devo dire di essere stata davvero fortunata. Sai sono molto credente e secondo me il mio angelo custode si è dato davvero tanto da fare. Ti racconto questa cosa: da piccina guardavo sempre il cielo. Ero affascinata dalle stelle che vi risplendevano. Per me, allora, ogni stella era un angelo luminoso che poi, da adulta si e’ trasformato in un sogno meraviglioso. C’è chi i sogni li tiene nel cassetto, e chi come me li osserva e li accarezza ogni sera.

Che bello! E’ un’immagine romantica riferita alla vita…
Romantica sì, ma non solo. Sapete, sono una donna semplice, alla quale piacciono le cose e le persone semplici ma concrete! Sono una grande lavoratrice, instancabile e perfezionista, quello che sono è il frutto di un grande lavoro, i sogni che ho avuto la fortuna di realizzare non mi sono caduti in testa (riferendosi alle stelle), ho puntato l’obiettivo e mi sono impegnata a raggiungerlo, come il mio prossimo One woman show!

Quindi sarai presto in tournée… Parlaci di questo spettacolo…
Questo è un altro dei miei sogni che si realizza. Ho sempre desiderato recitare un testo scritto completamente da me! Mi sono barricata in casa per tre mesi ed è nato “ Parlando con le stelle”…

In base a quello che ci hai raccontato sembra un testo autobiografico…
Sì e no…. Nel senso che sì, attraversa e racconta un po’ la mia vita artistica. Con me sul palco ci saranno dei musicisti fantastici che mi accompagneranno nelle interpretazioni più famose e non solo… Sono davvero molto orgogliosa della mia creazione!

E noi non vediamo l’ora di venirlo a vedere! Sai già quali saranno le date?
Ancora il calendario non è completo. Una cosa però è certa, il tour partirà quest’estate da Terni, la mia città.

Ti piacciono gli animali?
Certo che sì! Come si fa a stare senza un amico che ti accoglie scodinzolando e guardandoti con amore pure con i rolli in testa! Il mio splendido border collie Crispino, non potrei stare senza di lui…. Solo chi ha un animale può capirmi!

Noi ti capiamo senza dubbio alcuno! E con l’ambiente… che rapporto hai?
Bello! Mi piace la natura in tutti i suoi aspetti! A differenza di mia mamma, che aveva la grande capacità e il talento di riprodurre volti e paesaggi a memoria, io invece sono più concreta, diciamo ‘rustica’, mi piace riprodurre ciò che ho di fronte e posso vedere. E quindi l’ambiente più è bello e più c’è piacere nel dipingerlo.

E con il riciclo?
Guarda non sono una di quelle fissate, però sono attenta, cerco di fare il mio. Divido la carta dalla plastica e soprattutto non ho mai gettato a terra neanche una carta (chiedilo alla mia borsa) anzi se ne vedo una, la raccolgo. Non sopporto chi con noncuranza getta di tutto dai finestrini delle auto o direttamente a terra nelle strade, la trovo una mancanza di rispetto per l’ambiente e un gesto maleducatissimo nei confronti del prossimo.

Dopo Ballando con le stelle, hai raggiunto e mantenuto una forma fisica fantastica…. Che fai, non mangi più?
Sto solo molto attenta! Posso dirvi che “Ballando con le Stelle” è stata l’esperienza che ha cambiato l’idea che avevo sempre avuto di me stessa. Non mi sono mai piaciuta molto fisicamente, poi all’improvviso mi sono sciolta, man mano mi sono sentita sempre più sicura. Adesso mi piaccio e pure tanto! Inoltre ho scoperto il ballo tanto che in “Parlando con le stelle” ballerò.

Qual è il tuo piatto preferito?
Su questa vado sicura… L’amatriciana! Mi piace da morire!

E allora la domanda di rito…. Aglio o cipolla?
Assolutamente cipolla… Lo so che non ci andrebbe…. Ma a me piace così: cipolla, parmigiano e pecorino… L’importante è frullare bene il sugo e mantecarlo con il formaggio già nella padella…

Questa ricetta la proporremo nella nostra rubrica di “Green Cuicine”, la chiameremo: “Amatriciana all’Aureli”… Ti piace?
Certo che sì, sarebbe un onore.

Ora ti lasciamo andare, sempre ringraziandoti tantissimo per la tua disponibilità e la grande simpatia. In bocca al lupo per il tuo spettacolo!
Crepi il lupo! Ciao, grazie, e a presto.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY