Home Green Economy FederBio Servizi per sviluppo sostenibile

FederBio Servizi per sviluppo sostenibile

SHARE
Federbio Servizi

Dall’esperienza di FederBio nel supportare e sostenere il mondo biologico, è nata FederBio Servizi, la società di consulenza in grado di rispondere alle esigenze degli operatori del settore pubblico e privato e di guidarli nella realizzazione di percorsi di crescita, qualificazione e sviluppo.

FederBio Servizi consulenza per sviluppo sostenibile

Ponendosi come punto di riferimento per tutti gli operatori del settore, FederBio Servizi unisce un approccio flessibile a competenze specifiche e complete per contribuire alla crescita culturale, sociale, tecnica ed economica di tutte le componenti della filiera biologica e biodinamica.” – commenta il presidente di FederBio, Paolo Carnemolla.

FederBio Servizi mette a disposizione delle aziende agroalimentari e degli imprenditori agricoli servizi che vanno dalla gestione d’impresa, ai piani strategici per filiere e sviluppo rapporti con la Gdo, a servizi per risparmio ed efficienza energetica e accesso al credito, fino alla promozione a livello nazionale ed internazionale.

FederBio Servizi a disposizione delle aziende agroalimentari

Attenta alla diffusione della corretta informazione nel settore biologico e biodinamico, FederBio Servizi progetta e realizza, tramite l’Accademia Bio, corsi formativi di base e specializzati per tutti gli operatori del settore biologico e biodinamico, favorendo il trasferimento e la diffusione di nuove conoscenze.

FederBio Servizi assiste start up d’impresa e operatori pubblici e privati nello sviluppo di nuovi mercati, nella progettazione ed implementazione di iniziative di ricerca e sviluppo e nel trasferimento delle tecniche più innovative del settore agro-alimentare biologico e biodinamico. Non da ultimo la società offre supporto alla Pubblica Amministrazione garantendo assistenza nella valutazione di politiche di sviluppo del settore biologico e biodinamico.

Un sistema di servizi multidisciplinari che FederBio, Assobio e le società partner (BIT SpA, Open Fields, Agriplan Srl, Nomesis Srl, Qualitas Studio) hanno deciso di offrire e comunicare dando vita ad una piattaforma digitale ed interattiva.

Sotto la Presidenza di Paolo Carnemolla, l’AD Mauro Conti, Direttore di BIT SpA (società del sistema del Credito Cooperativo Nazionale) e gli altri componenti del CDA Jacopo Gabriele Orlando di Assobio, Michelangelo De Palma di Agriplan, Roberto Ranieri di Open Fields, la nuova società è a tutti gli effetti operativa dalla fine di agosto e ha sede a Parma.

Grazie ad uno staff di agronomi, esperti e consulenti dei diversi settori, FederBio Servizi è in grado di fornire risposte qualificate alle imprese e a tutti i soggetti che interagiscono con gli operatori del biologico e biodinamico (www.federbioservizi.it).

FederBio Servizi una federazione di rilevanza nazionale

FederBio (www.federbioservizi.it) è una federazione di rilevanza nazionale nata nel 1992, per iniziativa di organizzazioni di tutta la filiera dell’agricoltura biologica e biodinamica, avente l’obiettivo di tutelarne e favorirne lo sviluppo. FederBio è riconosciuta quale rappresentanza istituzionale di settore nell’ambito di tavoli nazionali e regionali. È socia di IFOAM e ACCREDIA, l’ente italiano per l’accreditamento degli Organismi di certificazione. Attraverso le organizzazioni attualmente associate, FederBio raggruppa la quasi totalità della rappresentanza del settore biologico, in cui si riconoscono le principali realtà attive in Italia nei settori della produzione, trasformazione, distribuzione, certificazione, normazione e tutela degli interessi degli operatori e dei tecnici bio. La Federazione è strutturata in sezioni soci tematiche e professionali: Produttori, Organismi di Certificazione, Trasformatori e Distributori, Operatori dei Servizi e Tecnici, Associazioni Culturali. FederBio è dunque un’entità multiprofessionale, tesa a migliorare e ad estendere la qualità e la quantità del prodotto alimentare ottenuto con tecniche di agricoltura biologica e biodinamica, attraverso regole deontologiche e professionali, in linea con le norme cogenti e con le direttive IFOAM. In particolare, FederBio intende garantire la rigorosità e la correttezza dei comportamenti degli associati, vincolati in questo senso da un Codice Etico e si preoccupa di verificare l’applicazione degli standard comuni.

LEAVE A REPLY