Home Green Economy Turismo, se ne discute a Castellabate

Turismo, se ne discute a Castellabate

SHARE
turismo

Sabato 18 febbraio 2017 alle ore 10:30 si terrà nei locali della sala polifunzionale “Mons. Farina” di Castellabate l’incontro – dibattito dal titolo “Turismo ieri e oggi”.

Turismo, a Castellabate un convegno fa il punto

Il convegno, organizzato dall’Associazione Turistica Cilentomania e dall’Assessorato al Turismo del Comune di Castellabate verterà sul tema dello sviluppo turistico nel territorio di Castellabate, analizzando i cambiamenti in termini di domanda/offerta susseguitisi negli ultimi decenni.

L’analisi dei suddetti cambiamenti procederà attraverso una disamina dei dati e delle statistiche riguardanti i flussi turistici nel territorio di Castellabate, ponendo particolare attenzione ai cambiamenti, spesso radicali, avvenuti negli ultimi anni.

Turismo, obiettivo: pensare sostenibile

Si parlerà, quindi, del passaggio dalla villeggiatura, intesa come un periodo di vacanza più o meno lungo e legato essenzialmente alla balneazione al fenomeno del turismo di nicchia, che sta interessando da alcuni anni anche il territorio di Castellabate.

Si analizzeranno poi i servizi turistici già presenti sul territorio di Castellabate, il cui miglioramento ha contribuito al consolidamento di quel fenomeno mondiale noto come “long tail”, consistente nel commercializzare una più vasta selezione di articoli/prodotti/servizi ad una piccola fetta di clientela.

Da qui deriva la diversificazione della domanda turistica e lo svilupparsi sempre più cospicuo di specifici segmenti, quali il turismo enogastronomico, il turismo naturalistico, quello culturale, ecc.

Turismo, un covnegno a tutto campo

Al convegno saranno presenti il presidente del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni, dott. Tommaso Pellegrino, il sindaco del Comune di Castellabate Costabile Spinelli e l’Assessore al Turismo del Comune di Castellabate Luisa Maiuri.

Interverranno, inoltre, Orlando Di Scola, presidente dell’Associazione Turistica Cilentomania e Marcello La Cava, socio – fondatore dell’Associazione Culturale “Miramuseo” di Roma.

Saranno preseti anche Patrizia Magi, giornalista e fotografa di “Nautica” e Cristiano Guidetti, Social Media Strategist di TBnetMedia.

Moderatore sarà Enrico Nicoletta, responsabile della promozione turistica e culturale del comune di Castellabate.

Al convegno sono invitati a partecipare tutti gli operatori turistici di Castellabate e tutti coloro che, a vario titolo, fanno parte della filiera turistica del territorio.

Al termine del convegno, sempre nei locali della sala polifunzionale “Mons. Farina”, si terrà la conferenza stampa dal titoloil cineturismo per la valorizzazione del territorio e dell’identità culturale. Una nicchia competitiva strategica nel mercato globale”. Durante la conferenza sarà presentato il Corso di Master di Primo livello “CINETURISMO 3.0 & DESTINATION MANAGEMENT”, rivolto ai laureati che intendono operare nelle Organizzazioni e Imprese turistiche pubbliche o private e specializzarsi nella nuova professione di Destination manager: un nuovo profilo specialistico, non reperibile sul mercato del lavoro, molto richiesto, perché in grado di utilizzare le moderne tecnologie dell’ICT ed i nuovi strumenti di web marketing, attraverso un percorso formativo interdisciplinare per la progettazione e la gestione delle destinazioni cineturistiche, con una particolare attenzione al web 3.0 e all’utilizzo dei social networks.

A presentare l’innovativo progetto sarà il Prof. Francesco Citarella dell’Università degli Studi di Salerno. Seguiranno gli interventi di Luisa Maiuri e del dott. Tommaso Pellegrino.

“Il confronto e la cooperazione sono le basi per qualsiasi forma di sviluppo”, ha commentato Orlando Di Scola, presidente di Cilentomania e organizzatore del convegno, “Il mio invito è rivolto a quanti operano nel settore turistico. Sono fermamente convinto che insieme possiamo mettere a punto nuove

strategie di miglioramento al fine di rendere Castellabate una meta sempre più appetibile per turisti italiani e stranieri”.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY