Home Eco Cultura Lozzi, una tradizione che si rinnova

Lozzi, una tradizione che si rinnova

SHARE
Lozzi Publishing
Il logo della casa editrice Lozzi Publishing

Il viaggio di Daily Green all’interno della piccola e media editoria stavolta fa tappa a Roma presso la Lozzi Publishing, storico marchio legato alla produzione e alla commercializzazione di mappe e guide turistiche. Tuttavia, conversando con l’editore Franco Lozzi (in foto), abbiamo scoperto che gli interessi del suo gruppo editoriale non si limitano alla sola pubblicazione di cartine di città e libri ma si stanno espandendo nel settore della fornitura dei servizi.

12804717_10207899545303383_4289398697181900865_n

Lozzi, tra storia e attualità di un marchio consolidato

Franco Lozzi, facciamo un po’ di storia del brand. Quando nasce la casa editrice e su quali basi ha fondato le sue radici?

L’azienda Lozzi è nata nel 1935. Mio padre, Romolo, era un linotipista e iniziò presto a lavorare presso la Tipografia Editrice Poliglotta. Dopo alcuni anni, il vecchio proprietario gli propose di rilevare l’azienda con i macchinari, la clientela e una guida di Roma, La città eterna. Guida ricordo di Enrico Venturini e, da allora, è nata tutta l’attività sia tipografica per conto terzi che editoriale con la pubblicazione di guide in varie lingue. Dopo il 1945, mio padre iniziò a realizzare Lo Stradario di Roma, opera che, ogni anno, aggiorniamo costantemente e che, prima dello sviluppo delle moderne tecnologie satellitari, era un imprescindibile punto di riferimento per coloro che volevano spostarsi dentro Roma. Venendo a tempi più recenti, parlando proprio di sviluppo Internet ed editoria digitale, ci siamo attrezzati di conseguenza anche se abbiamo scontato una maggiore concorrenza, sotto il profilo editoriale, in tutti i campi dove siamo impegnati. Solo per fare un esempio, citerei il caso delle nostre guide sui campeggi turistici Italiacamping e Village , sorte agli inizi degli ’80 e che sono sempre state un punto di forza sino a quando, agli albori di Internet, sono incominciati a sorgere siti web specializzati che hanno profondamente modificato la situazione. Il nostro attuale problema è quello di riuscire a capire i meccanismi di presenza sulla Rete unita alla tradizionale competenza che un publisher deve comunque possedere. Da questo punto di vista, si rischia di rincorrere continuamente senza riuscire a padroneggiare la “materia”.

Lozzi si è sempre segnalata per mappe accurate ed efficaci guide turistiche. Vuoi spiegarci meglio come si articolano all’interno delle pubblicazioni della casa editrice?

Partiamo dalle guide turistiche. Possono essere o di città specifiche come Roma, Milano e Venezia, o di turismo in senso lato, come campeggi, centri benessere o agriturismi oppure di tipo escursionistico, come la collana A piedi che continua a essere un punto di riferimento importante del settore. Sono tutte tipologie di guide molto differenti tra loro in quanto sono indirizzate sia al mercato interno e sia ai turisti, stranieri o italiani, che tengono le guide non solo per orientarsi in determinate città ma anche per serbare un ricordo di un bel viaggio. Vi sono poi le guide escursionistiche, utili per tutti coloro che decidono di intraprendere un itinerario in una precisa località. Vi sono poi le mappe che possono essere anche queste o di città, rivolte al turista che arriva in un luogo e ha necessità di orientarsi, o di regioni e stradari che si rivolgono, invece, a un pubblico prettamente italiano. Teniamo presente che si tratta di pubblicazioni che hanno tutte risentito dello sviluppo di navigatori satellitari e di avanzati mezzi tecnologici che le hanno, in parte, soppiantate. Per chiudere il discorso, accennerei anche ai nostri calendari, per lo più turistici e indirizzati agli stranieri che, anche in questo caso, vogliono conservare un ricordo, ad esempio, di un soggiorno a Roma essendo i calendari pieni di foto e informazioni sulla città.

Lozzi Publishing edita anche www.benesseretermeitalia.com, portale online dedicato al benessere? Vuoi dirci di più?

La parola stessa “benessere” si presta a varie interpretazioni, partendo dalla bella vacanza fino al soggiorno romantico. “Benessere”, però, può significare anche cura del corpo, conduzione di una vita salutare, alimentazione corretta ed equilibrato mantenimento psico-fisico. Agli inizi, il sito è nato come una semplice guida degli alberghi del benessere; lo sviluppo successivo è stato allargare a tutti gli altri aspetti legati al wellness, dall’utilizzo di certe creme alla cura della pelle solo per fare alcuni esempi, dove è stato possibile indicare le strutture che fornivano determinati servizi. Si è trattato di un arricchimento dei contenuti che ha creato le condizioni affinché il sito potesse diventare un luogo d’intrattenimento. Una prospettiva futura di www.benesseretermeitalia.com è quella di poter fare e-commerce e intermediazione commerciale vendendo pacchetti del benessere, creme particolari o prodotti per l’estetica. Come possiamo vedere, Lozzi Publishing parte sempre da aspetti editoriali per arrivare a sondare nuovi terreni coinvolgendo una sempre maggiore platea di potenziali lettori e clienti

Entriamo nel dettaglio di alcune pubblicazioni di Lozzi Publishing, partendo dalla collana Remo, l’altro modo di raccontare Roma. Con quale scopo sono nati queste volumi?

Avendo una consolidata esperienza editoriale in mappe e guide turistiche sentivo comunque un po’ stretto quest’ambito. Desideravo ampliare le pubblicazioni alla narrativa e pensai a Roma come location ideale vuoi perché sono romano e vuoi perché Roma è la città dov’è nata la casa editrice Lozzi. E voglio ricordare anche che il legame con la città si è consolidato ancora di più dopo l’intitolazione di una strada a mio padre sulla Braccianense, vicino al quartiere dell’Olgiata. Per noi, la Capitale è un universo di valori e sentivo di voler restituire qualcosa alla mia città partendo dal presupposto di realizzare delle guide letterarie volte alla conoscenza di Roma attraverso le pagine di autori classici o inediti che potessero raccontarla in diverse maniere. Ne parlai con la nota scrittrice Giulia Alberico che divenne poi la direttrice della collana.

Eravamo nel 2010 e riuscimmo a mettere su un team ad hoc che lavorava sugli aspetti grafici, di marketing ed editoriali. Anche il nome della collana, se ci pensiamo, è simbolico; Remo, il fratello di Romolo, era il personaggio più indicato per narrare una visione diversa della città, un qualcosa di nuovo ma non celebrativo che potesse suscitare una differente riflessione culturale su Roma. Tra le pubblicazioni più indicative della collana, citerei senza dubbio Lettere da Roma di Giacomo Leopardi, Lettere da Roma di Sigmund Freud e Viaggio a Roma con Nanni Moretti di Paolo di Paolo e Giorgio Biferali.

Per concludere su Lozzi Publishing non si può non citare  la collana Voglia di calcio, ormai punto di riferimento imprescindibile per gli appassionati di soccer…

Partirei proprio dalla punta di diamante di Voglia di calcio, ossia i calendari dei campionati italiano, spagnolo, tedesco, francese e inglese, delle competizioni europee come la Champions League e l’Europa League e dei campionati Europei e Mondiali. Sono ormai più di vent’anni che editiamo i nostri calendari e continuano ad avere, nonostante la diffusione di Internet, un grande apprezzamento presso gli appassionati di calcio. Quando decidemmo di pubblicare il nostro primo almanacco, nel 1994, non avrei mai immaginato che esistesse un pubblico così affezionato al mondo del pallone; una platea di persone che compra il calendario, lo utilizza e poi lo colleziona anno dopo anno. Agli albori della nascita di Voglia di calcio e con l’obiettivo di inserirmi in quel mercato, decisi di pubblicarlo a colori per distinguermi nettamente dalla concorrenza, allora decisamente più accanita rispetto a oggi. Lozzi Publishing ottenne subito un grosso successo perché i nostri calendari dimostravano di avere una propria personalità sul mercato, facilmente riconoscibile dagli appassionati che poi, scrivendo risultati e formazioni, personalizzavano e continuano a personalizzare le nostre pubblicazioni facendole diventare un po’ parte di loro stessi. Accanto ai calendari, editiamo anche alcuni libri di narrativa sportiva come, ad esempio, I grandi bomber della Roma di Alessandro Oricchio anche se, da questo punto di vista, le pubblicazioni sono decisamente più sporadiche.

Progetti futuri del Gruppo Lozzi e della Lozzi Publishing?

Per quanto riguarda libri, guide e mappe continuiamo tranquillamente la nostra attività, con i dovuti aggiornamenti, essendo storicamente il nostro zoccolo duro. Nel corso di questi anni, siamo invece diventati molto attenti alla fornitura di servizi. Disponendo di un’efficiente rete di vendita, specie in posti e località turistiche, il Gruppo Lozzi ha affiancato tutta una serie di aziende che, a ben vedere, non hanno molto a che fare con l’editoria. È il caso della postalizzazione delle cartoline. Solitamente un turista, italiano o straniero, acquista una cartolina ma poi deve andare da un tabaccaio per il francobollo e può capitare che non si trovino. È sorta quindi l’esigenza della spedizione e del recapito delle cartoline e una ditta privata ha messo su un’organizzazione parallela alle Poste italiane seppur sprovvista del lato operativo. Ecco, noi siamo diventati il loro braccio esecutivo sfruttando la nostra rete vendita. E facciamo attenzione che il mercato delle cartoline turistiche, seppur sceso nelle vendite, ha continuato a mantenere in realtà numeri molto elevati in quanto l’invio di una cartolina è ormai una sorta di souvenir da spedire ad amici e parenti oppure è come un ricordo da conservare per un viaggio compiuto. Per cui, l’ampliamento dell’attività del Gruppo Lozzi nel campo dei servizi che non ha nulla a che fare con l’editoria pura ma, sfruttando la nostra rete vendita, ci consente di realizzare un consistente fatturato. Un altro esempio è la vendita di biglietti turistici SightSeeing di Roma; anche qui, utilizzando le nostre strutture di vendita, siamo riusciti ad ampliare l’offerta di servizi e ad avere dei margini di natura economica. Questi sono solo alcuni casi di come siamo attenti, da un lato, al ramo editoriale puro e, dall’altro, al settore dei servizi al turista tramite lo sfruttamento della nostra organizzazione sul territorio.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY