Dailygreen

Peter Hammill: le prime tre date italiane

Dopo cinque date giapponesi a fine ottobre, saranno ben sette gli appuntamenti italiani con lo zar Pietro da qui a metà novembre. Il leader dei Van der Graaf Generator torna infatti in Italia per proporre al pubblico la sua ultima fatica discografica, “From the Trees”, di freschissima pubblicazione, insieme ad alcuni dei passaggi più significativi della sua carriera da solista. Ma, come vedremo, sono molti i motivi per uscire di casa la sera questa settimana…

 

Lunedì 6:

Thumbscrew (Mary Halvorson, Michael Formanek, Tomas Fujiwara) alla Casa del Jazz di Roma, Motorpsycho al New Age di Roncade, Nick Cave & the Bad Seeds al Forum di Assago (mercoledì al PalaLottomatica di Roma) e Kraftwerk 3D alle Officine Grandi Riparazioni di Torino (anche la sera seguente).

 

Martedì 7:

Ron Carter & Richard Galliano al Teatro Ariston di Mantova, Musica Nuda al Teatro Vittoria di Roma, Boss Hog alla Raindogs House di Savona (repliche l’8 alla Fragola De Bosch di Gambettola e il 9 all’Astro Club di Fontanafredda) e Chick Corea & Steve Gadd all’Auditorium Manzoni di Bologna.

 

Mercoledì 8:

Brad Mehldau al Teatro Dal Verme di Milano (ventiquattr’ore più tardi al Teatro Zancanaro di Sacile), Gnod al La Fine di Roma, Giorgio Canali & Rossofuoco al Bolazzi di Palermo, Lamb al Magnolia di Segrate (il 9 al Locomotiv di Bologna e il 10 all’Auditorium Parco della Musica di Roma) e Micah P. Hinson al Bronson di Madonna dell’Albero (il 9 al B-Loser di Genova, il 10 al Barezzi Festival di Parma, l’11 all’Hart di Napoli e il 12 al Monk di Roma).

 

Giovedì 9:

Peter Hammill all’Auditorium Parco della Musica di Roma (il 10 nella Basilica di San Giovanni Maggiore Pignatelli a Napoli e l’11 al Teatro Secci di Terni), Starfuckers al Blah Blah di Torino, Public Service Broadcasting al Santeria Social Club di Milano (venerdì al Monk di Roma), Massimo Volume al Fondaco dei Tedeschi di Venezia, Bill Frisell alla Triennale di Milano e Smalls alla Cantina Bentivoglio di Bologna (il 10 al Torrione di Ferrara, l’11 allo Smallet Jazz Club di Modena e il 12 al Milestone di Piacenza).

 

Venerdì 10:

Julie’s Haircut al Fabrik di Cagliari, Natalio Mangalavite & Antonello Salis al Dante di Castellanza, Rob Mazurek & Jeff Parker alla Sala Vanni di Firenze, James Brandon Lewis all’Arci Tom di Mantova, Bologna Violenta al Covo di Bologna, Il Pan del Diavolo al Borderline di Pisa, Cristina Donà alla Latteria Molloy di Brescia (sabato all’Off di Modena), Miles Cooper Seaton al Centro Stabile di Cultura di San Vito di Leguzzano (l’11 al Mishima di Terni e il 12 al Godot Art Bistrot di Avellino), Egele Sommacal al Via Mazzini 66 di Ravenna (sabato al Wave di misano Adriatico), Edda al Kalinka di Carpi e !!! (Chk Chk Chk) al Locomotiv di Bologna (l’11 al Monk di Roma e il 12 al Magnolia di Segrate).

 

Sabato 11:

Ralph Towner al Torrione di Ferrara, Vinicio Capossela al Teatro Comunale di Carpi, Franco Battiato al Teatro Colosseo di Torino e Zolle all’Edonè di Bergamo.

 

Domenica 12:

Jan Garbarek & Trilok Gurtu al Conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.