Home Ecoturismo Polignano a Mare, nel blu dipinto di blu

Polignano a Mare, nel blu dipinto di blu

SHARE

Presa d’assalto da turisti d’ogni dove, la Puglia ha quest’estate visto il suo turismo crescere esponenzialmente. Ospitale, curata in ogni minimo dettaglio, viva culturalmente, pulita ed accogliente, la terra dei trulli e di innumerevoli spiagge maldiviane ha vissuto un agosto a gonfie vele, con cifre di turismo da record anche nel cuore delle città.

Misteriosa e a tratti metafisica, ma soprattutto rispettosa del suo stesso territorio e sempre pronta ad offrire una cucina mediterranea splendida, capace di fondere perfettamente i sapori del mare con quelli della terra, la Puglia è davvero la regione più bella del mondo, come la stessa rivista National Geographic ha avanzato.

La redazione di dailygreen è andata a visitare uno dei borghi più poetici di quest’angolo d’Italia, tanto acclamato e conosciuto: Polignano a Mare, vera Perla dell’Adriatico.

Polignano a mare, antico borgo medioevale

Località barese, arroccata sulla costa alta e frastagliata, Polignano a Mare è un sogno ad occhi aperti. Caratterizzata da tipiche casette a strapiombo sul mare, punteggiate di bianco e d’azzurro tanto da ricordare le vicine isole greche, Polignano è ricca di fascino e storia. I suoi vicoletti, acciottolati in un labirinto di ‘andirivieni’ che s’incuneano vista mare blu intenso, conducono il turista nella vita di un paese che incentra la sua economia essenzialmente sull’agricoltura, la pesca e il turismo. Ecco allora scorgere una signora anziana, comodamente seduta sul ciglio di casa e intenta a pulire la verdura; e ancora, pescatori che offrono in vendita pesce fresco, adagiato in una cassetta di legno legata alla bicicletta, botteghe di ceramica che sembrano uscite da una fiaba e piccoli atelier di moda, che non rinunciano ad impreziosire il cortile circostante con un angolo dedicato al book-crossing.

Polignano a Mare Polignano a Mare

Set di diversi film, tra il quali la storica pellicola La ragazza con la pistola, Polignano a Mare è anche la Città natia del celebre cantante Domenico Modugno, interprete della famosa canzone Nel blu dipinto di blu, il borgo vede sul suo lungomare una statua a lui dedicata, ideata e realizzata nel 2009 da Hermann Mejer, scultore argentino.

Questo luogo è stato creato prima del paradiso” è una celebre frase di Mark Taiwan, il grande scrittore umorista statunitense. La troviamo riportata sulla superfice di un portoncino di legno, uno dei tanti punti ricoperti di aforismi e scritte che disseminano, ad ogni passo, i vicoli di Polignano a Mare. Ricca di versi e pensieri da leggere, immortalare e ricordare, gli aforismi presenti nel borgo aprono spazi nascosti di poesia, donando al piccolo paesino un tocco ancora più seducente.

Polignano a Mare Polignano a Mare Polignano a MarePolignano a Mare

L’idea nasce dall’estro di Guido Lupori, colui che scrive i versi sulle porte di Polignano con il nobile intento di avvicinare i giovani alle bellezze nascoste della letteratura e della filosofia. Le firme delle scritte portano il nome di Guido il Flâneur, termine reso famoso dal poeta francese Baudelaire, e nato con l’intento di indicare il gentiluomo che vaga per le vie cittadine, provando emozioni nell’osservare il paesaggio che lo circonda.

Polignano a mare, la Targa Crocifisso

Gli amanti delle bici non potranno perdere la sessantasettesima edizione della Targa Crocifisso prevista proprio per questa domenica 25 settembre, un evento ricco da un punto di vista sportivo e di valorizzazione del territorio. Manifestazione storica, che affonda le sue radici nel 1949, sempre a cavallo tra i mesi di settembre e ottobre, la Targa Crocifisso è una corsa ciclistica attualmente riservata ai dilettanti. La corsa, lunga ben 135 km, con partenza e arrivo nella cittadina pugliese, consiste nel percorrere per sei volte un itinerario tra i comuni di Polignano a Mare, Castellana Grotte e Monopoli.

Polignano a mare, la spiaggia di Cala Porto

Inserita nella lista delle oltre duecento spiagge italiane premiate dalla FEE (Fondazione per l’Educazione Ambientale), per la qualità delle acque, i servizi e l’estremo rispetto per l’ambiente, Polignano a Mare incanta per la bellezza della sua costa. La splendida vista, a picco sul mare Adriatico, forte di 12 km di litorale roccioso e per un 20% sabbioso, sfodera un mare cristallino dalle più accese sfumature.

Spiaggia Cala Porto Spiaggia Cala Porto

Bandiera blu, la Spiaggia Cala Porto – chiamata anche Spiaggia Lama Monachile, dal nome del ponte di epoca romana che bisogna attraversare per raggiungerla (e che incontra il tracciato dell’antica via Traiana) – è una suggestiva spiaggetta incuneata tra due alte pareti rocciose. Caratterizzata da piccoli ciottoli bianchi, che accolgono un’acqua verde smeraldo, la spiaggia si trova al di sotto dal cuore del centro storico del paese, e rappresenta uno degli scorci più belli del borgo: le grotte marine, la scogliera alta e le casette del borgo antico a picco sul mare. Dalle terrazze della città è possibile fotografare, specialmente durante la stagione estiva, una scenografia da brivido: vedere nuotare le persone, come piccolissimi pesciolini che spuntano dal mare, regala alla vista l

a percezione (parafrasando la celebre canzone di Modugno), di quanto il mondo, con tutti i semplici doni che vengono offerti dal sole e dal mare, sia Meraviglioso.

LEAVE A REPLY