Home News Pomodori rossi nel deserto… sono realtà

Pomodori rossi nel deserto… sono realtà

SHARE
pomodori nel deserto

Pomodori rossi nel deserto. Sembra il titolo di un film ma non lo è. E’ realtà. Un’azienda li produce usando come elementi di base la luce solare e l’acqua di mare. Si tratta della Sundrop Farms, e il suo metodo è quello della “serra idroponica”, vale a dire una tecnica che non utilizza il suolo: la terra viene sostituita con un substrato che può essere costituito da argilla espansa, perlite, fibra di cocco, lana di roccia o altro. In questo caso la Sundrop utilizza del cartone inzuppato d’acqua.

20 ettari di deserto coltivati a pomodori

Lo scorso 6 ottobre la Sundrop Farms ha inaugurato, in una zona non lontana da Port Augusta, una città di poco più di 13mila abitanti nel sud dell’Australia, un’area di 20 ettari di deserto con coltivazioni di pomodoro che già vengono venduti regolarmente presso i negozi australiani.

La Sundrop ha messo in piedi un meccanismo di produzione ben studiato. L’acqua di mare va a prelevarla nel Golfo di Spencer. Successivamente questa risorsa di base subisce un processo di desalinizzazione che si avvale dell’utilizzo di energia solare. Più in dettaglio funziona così: oltre 20mila specchi riflettono la luce verso una gigantesca torre; poi, da questa costruzione, parte un meccanismo di rigenerazione che produce elettricità. Ben 39 megawatt di energia assolutamente pulita. Sufficiente per garantire continuità nel funzionamento del processo di desalinizzazione e per riscaldare la serra durante il periodo invernale.

La produzione arriva a raggiungere le oltre 15mila tonnellate di pomodori. A questi, molto probabilmente, si aggiungeranno anche produzioni di frutta e peperoni. Le piante, altra particolarità interessante, crescono in gusci di noce di cocco – modalità molto green – e vengono impiegati squadroni di insetti predatori che hanno il difficile compito di tenere alla larga i parassiti dannosi per le piante. E funzionano meglio dei prodotti chimici!

Prossimo obiettivo: l’autosufficienza energetica

Obiettivo della Sundrop è quello di diventare totalmente autosufficiente dal punto di vista energetico, senza rischiare di dover ricorrere alla fornitura elettrica tradizionale in caso di potenza insufficiente durante l’inverno. Un obiettivo ambizioso, ma non impossibile. Ma si sa, queste sono cose dell’altro mondo.

 

 

LEAVE A REPLY