Home Eco Cultura Come rigenerare la mente dalla routine? “Andando” in Spa

Come rigenerare la mente dalla routine? “Andando” in Spa

SHARE
Mente
La copertina di "Una Spa per la mente" (Leone editore, 2017), il libro d'esordio di Rona Persichetti

Che la concezione di un moderno wellness stia diventando una componente sempre più importante nella vita delle persone, è testimoniato dal successo delle migliore strutture del benessere presenti in Italia e nel Mondo. E un altro tassello di questa affermazione risiede nel fatto che sta iniziando a ispirare anche una certa narrativa. È il caso del libro di Rona Persichetti Una Spa per la mente (Leone editore, 2017). Ne abbiamo approfittato per fare una chiacchierata con l’autrice per capirne di più.

Una Spa per mente e corpo?

Allora Rona, come mai questo titolo Una Spa per la mente . Da cosa hai tratto spunto?

Direi dal fatto che noi donne siamo molto prese dalla cura del nostro corpo e farci coccolare nei centri estetici e nelle Spa per noi rappresenta non solo un modo per essere più belle e sentirci meglio, ma spesso anche una vera e propria via di fuga dalla routine, un modo per staccare la spina e risvegliare la nostra energia interiore. Ovviamente, in quanto donna, anch’io adoro regalarmi trattamenti di bellezza perché, oltre al risvolto puramente estetico, sono fermamente convinta che prendersi cura del proprio fisico sia essenziale per il benessere e l’armonia interiore. Allo stesso tempo, credo che per stare davvero bene con noi stesse dobbiamo anche dedicarci a un percorso più intimo alla scoperta di cosa siamo e cosa vogliamo diventare; un percorso di crescita volto soprattutto a migliorare la qualità dei nostri pensieri eliminando quelli che frenano la nostra realizzazione e ci impediscono di andare avanti, senza aver paura della strada che, intimamente, desideriamo percorrere. Così, da questa riflessione nasce il titolo: oltre al corpo, è necessario prenderci cura di quello che accade nella nostra testa, sottoporci a trattamenti di bellezza per eliminare anche gli “inestetismi” della mente.

Scorrendo le pagine del libro, ci sembra di avvertire una forte tensione personale e professionale come se questo libro fosse indirizzato a tutte quelle donne che hanno voglia di ricominciare da zero, modificare il senso della propria vita o, molto più semplicemente, essere pienamente sé stesse…

È esattamente così. Si tratta di un libro dedicato a tutte le donne che vogliono vivere pienamente la propria vita, che vogliono essere più soddisfatte o mettere un punto e voltare pagina; potrei quindi dire che è dedicato a tutte le donne. Oltre ad occuparmi di coaching e consulenza strategica e legale in ambito internazionale, qualche anno fa ho vinto la prestigiosa borsa di studio “women in business” (“donne nel Business”) e sono stata ammessa a frequentare un master in business administration a Londra.

Mente
L’autrice di “Una Spa per la mente”, Rona Persichetti

Ecco, quell’esperienza è stata molto importante per me perché mi ha innanzitutto consentito di completare un percorso professionale al quale aspiravo da tempo, ma, soprattutto, mi ha dato l’opportunità di lavorare e di confrontarmi giornalmente con donne manager di ben settanta nazionalità diverse, provenienti da tutto il mondo, differenti per età, educazione, professione, ed ho capito ancor meglio che, a prescindere dal posto in cui viviamo, dal lavoro che facciamo, dalla nostra cultura, spesso arriva un momento in cui sentiamo di doverci rimettere in discussione, in cui abbiamo bisogno di fermarci e ricominciare. E non è un caso che sia cosi perché viviamo in un mondo che sta cambiando molto velocemente e iniziamo a ricoprire ruoli che prima erano riservati solo agli uomini. È una fase di transizione che ci destabilizza: dobbiamo essere un po’ casalinghe e un po’ lavoratrici. Mamme e professioniste. Principesse e guerriere. E così, in questa perenne corsa contro il tempo, spesso perdiamo il senso più profondo della nostra esistenza, consentendo a una routine sempre più opprimente di spegnere, uno ad uno, i nostri sogni. Questo è il motivo per cui ho scritto questo libro, per dire alle donne che possiamo ritrovare l’equilibrio nelle nostre vite e superare certi momenti bui e possiamo farlo solo intraprendendo un vero e proprio viaggio dentro di noi.

Approssimando un po’, potremmo definirlo una sorta di manuale di “trattamenti” psicologici, un percorso di rigenerazione personale rivolto a quelle donne che hanno voglia di disintossicare la mente e ritrovare la bellezza interiore, non è così?

Sicuramente è un percorso disintossicante e rigenerante. Ci tengo però a precisare che non ha nulla a che fare con un trattamento di tipo “psicologico”. Ho una certificazione come international coach che è figura diversa dallo psicologo. Chi si rivolge al coach non vuole sottoporsi ad un percorso di tipo terapeutico ma a un percorso di “coaching”, vale a dire un processo orientato al raggiungimento di obiettivi futuri e non alla risoluzione di problemi, traumi, blocchi emotivi, ecc… Potrei definirlo un corso di auto-formazione in cui la lettrice impara a riconoscere le proprie potenzialità e a utilizzarle per migliorare la qualità della propria vita e per ritrovare, esattamente come dici tu, la bellezza interiore che a volte si dimentica di avere. Quindi, in conclusione, Una Spa per la mente è un viaggio all’interno di noi stesse per trovare gli strumenti volti a costruire la versione più bella di noi stesse.

Spenderei l’ultima domanda sul linguaggio utilizzato nel libro: diretto, immediato e capace di entrare subito in connessione con i pensieri di una lettrice. Anche questa una scelta precisa?

Sì, assolutamente. Una scelta precisa e mirata. Volevo entrare in connessione con le mie lettrici. Volevo fare una chiacchierata con loro e non scrivere un manuale di tipo “scolastico”. In qualità di studiosa e appassionata di PNL (programmazione neuro-linguistica), sono tra l’altro convinta che il linguaggio che utilizziamo sia una delle componenti essenziali per creare una sintonia con il nostro interlocutore. Ho deciso quindi di scrivere il libro esattamente come avrei parlato a una mia amica davanti ad un caffè, con un linguaggio diretto ed immediato, senza far mancare qualche risata. A oggi posso dirti che si è rivelata una scelta azzeccata visto che uno dei riscontri più frequenti che ricevo da molte ragazze è proprio relativo al fatto di aver trovato il libro piacevole, divertente e scorrevole.

LEAVE A REPLY