Home Green World Russia, ritrovato Mammut con midollo intatto

Russia, ritrovato Mammut con midollo intatto

SHARE

Gli scienziati che hanno ritrovato i resti di un Mammut, nella Yakutia (Russia, ndr), sono convinti che riusciranno a clonarne la testa. Il team internazionale, guidato dalla Nord-Est Federal University (NEFU), ha infatti ritrovato pelliccia e midollo osseo del Mammut con alcuni nuclei di cellule intatte.

Un Mammut con il midollo intatto

Il passo successivo dei ricercatori – riferisce Semyon Grigoryev, professore della Nefu – sarà quello di riuscire a separare le cellule ‘viventi’ nel materiale conservato nel permafrost siberiano.

“Tutto quello che serve per la clonazione – sottolinea Grigoryev – è una cellula vivente, che si può riprodurre autonomamente. Dopo avremo solo il problema di moltiplicare queste cellule per generarne decine di migliaia”.

C’è chi ha accusato gli scienziati di voler realizzare un ‘secondo jurassic Park’ ma non è esattamente così.

“Speriamo che le condizioni climatiche in questa zona abbiano conservato alcune cellule vive, ma è poco probabile”, conferma Grigoryev, sottolineando che i resti dovrebbero essere ad una temperatura stabile tra -4 e -20 gradi Celsius (tra il 28 e – 4 Fahrenheit) affinché le cellule restino in vita.

LEAVE A REPLY