Home News Spegniamo le luci, è l’Ora della Terra

Spegniamo le luci, è l’Ora della Terra

SHARE
Ora della Terra

Spegniamo le luci, è l’Ora della Terra. Sabato alle 20,30 ora locale, anche per l’Italia sarà il momento di riflettere sulle conseguenze del cambiamento climatico in occasione della più grande mobilitazione globale in difesa del nostro Pianeta.

E’ l’Ora della Terra 2015

Le iniziative si susseguiranno in tutto il mondo per l’evento che in Italia ha ricevuto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica. E ad oggi, sono quasi 200 gli spegnimenti previsti in Italia per quell’ora di buio contro il climate change. Da cene a lume di candela a spettacoli di danza in piazza ad attività con bambini, e anche in Italia stanno arrivando al WWF le adesioni per gli spegnimenti. L’evento italiano ha ricevuto. Finora sono quasi 200 gli spegnimenti previsti in Italia e per trascorrere l’Ora di Buio verranno organizzate cene al lume di candela, spettacoli di danza in piazza, attività con bambini.

Centinaia di iniziative ed eventi in tutta la Penisola

Ma, basta cliccare sulla mappa per conoscere monumenti, palazzi e torri coinvolti dall’evento. Si spegnerà quest’anno persino l’Expo Gate a Milano. Ma non solo: al buio resteranno la Basilica di San Pietro, il Colosseo, Piazza del Campidoglio, il Quirinale e Montecitorio a Roma, il Castello Sforzesco e Palazzo Marino a Milano, il Palazzo Accursio di Bologna, l’Arena di Verona, e poi Ponte Vecchio, Palazzo Vecchio e la statua del David a Piazzale Michelangelo a Firenze, Piazza San Marco a Venezia, il castello Svevo di Cosenza, la Rocca della Madonna di Tropea e le mura del castello di Monteriggioni e poi la Torre e Piazza dei Miracoli a Pisa fino a Piazza del Campo a Siena. A Napoli, oltre allo spegnimento del Maschio Angioino e Piazza Plebiscito, iniziativa speciale a Piazza Dante dove il WWF, insieme ad ANEA – Agenzia Napoletana per l’Energia e l’Ambiente, organizzeranno attività sull’energia solare con la partecipazione dei ragazzi del Convitto Vittorio Emanuele II.

Si spegnerà persino l’Expo Gate di Milano

Anche alcune delle Oasi WWF aderiscono all’evento, da Orbetello a Macchiagrande nel Lazio, da Alviano in Umbria al Bosco di Vanzago in Lombardia. E poi Valpredina, Valmanera, Miramare, le Cesine, Ripa Bianca di Jesi e Monte Arcosu. La novità di questo 2015 è anche l’adesione della Marina Militare Italiana così resteranno al buio anche le coste e le aree portuali.

Partecipare a Earth Hour quest’anno diventa anche social: su Facebook, Twitter e Instagram si potranno condividere le più belle foto dello spegnimento della propria città. Basta usare l’hashtag #unoralbuio e #EarthHour ed ognuno diventerà parte attiva dell’evento mondiale organizzato dal WWF per dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico.

LEAVE A REPLY