Home Ricette Primi Tagliatelle al latte di mais, una ricetta di Niky Marcelli

Tagliatelle al latte di mais, una ricetta di Niky Marcelli

SHARE

Dal libro Tegame di scrittore non ancora bollito (manuale di cucina di padre in figlio), lo scrittore Niky Marcelli ci regala una delle sue originali e gustose ricette, Tagliatelle al latte e mais da mangiare, possibilmente, come ci suggerisce lo stesso Marcelli, in piacevole compagnia e ben… “annaffiate”.

TAGLIATELLE AL LATTE E MAIS, una ricetta originale di Niky Marcelli

Questo è uno dei primi piatti partoriti dalla mia fantasia malata. L’ho messo a punto quando avevo grossomodo quindici o sedici anni e già da qualche tempo spignattavo sotto la supervisione di mio padre, che condivideva con me la passione per la scrittura e quella per la cucina.

Ingredienti per 4 persone:

1/2 kg di tagliatelle possibilmente fatte a mano,
1 scatola di mais bollito, da insalata,
1/2 litro di latte,
1 pezzo abbondante di burro.
Parmigiano Reggiano q.b.

 

tegame cover

In un pentolino far sciogliere il burro e aggiungervi il mais, privato della sua acqua.
Mescolare con un cucchiaio, schiacciando alcuni chicchi di mais, per incorporarli meglio al burro. Prima che il burro soffrigga, aggiungere un po’ di latte e mescolare per far mantecare bene. Proseguire l’operazione fino a quando non si sarà versato sufficiente latte e finché il tutto non avrà preso un colore giallino e una consistenza leggermente cremosa.
Aggiungere il parmigiano e mescolare ancora fino a quando non si sarà ben mantecato tutto.
Lessare le tagliatelle, scolarle e porle in una zuppiera. Incorporare il condimento, mescolare bene e servire.

 

SHARE
Previous articleLaurindo Almeida, un precursore della bossa nova
Next articleAddio a Papa Mutt
Niky Marcelli
Niky Marcelli, giornalista e scrittore, è nato a Milano ma si è trasferito quasi subito a New York e successivamente a Roma, dove ha risieduto fino al 2004, prima di coronare la sua vecchia aspirazione di andare a vivere in campagna. Cronista investigativo e critico di spettacolo, è stato uno dei «padri fondatori», nonché caporedattore, del settimanale satirico e di controinformazione «La Peste», per il quale ha firmato numerose inchieste. Ha collaborato successivamente con i quotidiani «L’Umanità», «Il Giornale d’Italia», «L’Avanti», «Libero»; con i periodici «Audrey», «Avvenimenti» e con molte trasmissioni di successo della Rai, tra cui «Via Teulada 66», «Piacere Rai Uno», «In Famiglia», «Domenica In». Come autore ha firmato nel 1993 il primo varietà prodotto e trasmesso dall’allora Tele Monte Carlo: «Specchio delle mie brame» - in collaborazione con l'agenzia Elite di John Casablancas - e, in teatro, la commedia «Capolinea», rappresentata con successo nelle stagioni 1997/98 e 1998/99. Nel 2003, per i tipi di Maretti, è uscita la sua raccolta di racconti «Sotto la pergola del bar che non c’è più». Dal 2004 al 2007 ha diretto l’agenzia web «Lo Sport». Dal 2003 al 2010 ha collaborato con il settimanale di satira politica «Veleno». Nel 2013, per i tipi di TEKE, è uscito il suo giallo “L’Ultimo Swing”. Nel mese di luglio 2015, sempre per i tipi di TEKE, pubblica il romanzo “La Contessa Rossa”. A maggio 2016, pubblica in e-book, la raccolta di racconti “Il senso di Giulio per Camilla” e il manuale di cucina “Tegame di scrittore non ancora bollito”.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY