Home Ricette Primi Tagliatelle alla Alfredo

Tagliatelle alla Alfredo

SHARE
Tagliatelle

Le ghiotte proposte culinarie di Niky Marcelli per la rubrica di Dailygreen.it

 

Un piatto veloce e delizioso per il palato, cavallo di battaglia di un noto ristorante romano: Alfredo alla Scrofa. Le ho assaggiate durante una cena di lavoro, molti anni fa, e ho scoperto un trucco fondamentale per preparare questo piatto semplicissimo senza far incollare la pasta.

 

Ingredienti per quattro persone:

 

500gr di tagliatelle all’uovo fresche (ma vanno bene anche quelle secche)

100gr di burro

Parmigiano grattugiato.

 

pastaLessate le tagliatelle in acqua salata, scolandole al dente. Conservate l’acqua di cottura.

Prendete un mestolo dell’acqua di cottura e rovesciarlo in una scodella dove avrete messo il burro. Aggiungete le tagliatelle bollenti e mescolate il tutto aiutandovi con due forchette, fino a che il burro non si sarà sciolto. A quel punto aggiungete abbondante parmigiano grattugiato e continuate a mescolare finché burro, acqua e formaggio non avranno formato una salsina omogenea.

Impiattate e servite.

 

Tegame di scrittore non ancora bollito è il titolo del manuale di cucina che Niky Marcelli ha pubblicato tempo fa. In questo spazio pubblichiamo ricette originali create da lui, o da suo padre Augusto, che gli ha trasmesso – oltre alla passione per la scrittura – anche quella per la cucina.

 

Tegame di scrittore non ancora bollito è disponibile in E-book su tutti i principali portali on line.

Niky Marcelli 

 

SHARE
Previous articleThumbscrew a Milano e Forlì
Next articleCapitale in agrodolce, torna la Roma Barzotta di Desario
Niky Marcelli, giornalista e scrittore, è nato a Milano ma si è trasferito quasi subito a New York e successivamente a Roma, dove ha risieduto fino al 2004, prima di coronare la sua vecchia aspirazione di andare a vivere in campagna. Cronista investigativo e critico di spettacolo, è stato uno dei «padri fondatori», nonché caporedattore, del settimanale satirico e di controinformazione «La Peste», per il quale ha firmato numerose inchieste. Ha collaborato successivamente con i quotidiani «L’Umanità», «Il Giornale d’Italia», «L’Avanti», «Libero»; con i periodici «Audrey», «Avvenimenti» e con molte trasmissioni di successo della Rai, tra cui «Via Teulada 66», «Piacere Rai Uno», «In Famiglia», «Domenica In». Come autore ha firmato nel 1993 il primo varietà prodotto e trasmesso dall’allora Tele Monte Carlo: «Specchio delle mie brame» - in collaborazione con l'agenzia Elite di John Casablancas - e, in teatro, la commedia «Capolinea», rappresentata con successo nelle stagioni 1997/98 e 1998/99. Nel 2003, per i tipi di Maretti, è uscita la sua raccolta di racconti «Sotto la pergola del bar che non c’è più». Dal 2004 al 2007 ha diretto l’agenzia web «Lo Sport». Dal 2003 al 2010 ha collaborato con il settimanale di satira politica «Veleno». Nel 2013, per i tipi di TEKE, è uscito il suo giallo “L’Ultimo Swing”. Nel mese di luglio 2015, sempre per i tipi di TEKE, pubblica il romanzo “La Contessa Rossa”. A maggio 2016, pubblica in e-book, la raccolta di racconti “Il senso di Giulio per Camilla” e il manuale di cucina “Tegame di scrittore non ancora bollito”.

LEAVE A REPLY