Home Green Economy Ufficio più green: le soluzioni migliori

Ufficio più green: le soluzioni migliori

SHARE
Come rendere un ufficio green

Al giorno d’oggi il rispetto dell’ambiente costituisce senza dubbio uno dei temi più importanti nella società odierna. Si tratta infatti di un elemento indispensabile affinché il pianeta non venga distrutto dall’opera dell’uomo. Proprio per tale ragione è necessario cercare di modificare le proprie abitudini quotidiane in modo da non danneggiare ulteriormente il mondo circostante. Queste attenzioni possono essere messe in pratica anche in ufficio attraverso alcuni semplici ma fondamentali accorgimenti.

Rispettare l’ambiente anche in ufficio: le regole d’oro da tenere in considerazione

Per rendere il proprio ufficio più green ci sono delle semplici regole che si possono seguire per non sbagliare (fonte Shopalike). La prima cosa da fare è focalizzare l’attenzione su quattro elementi fondamentali su cui apportare i dovuti cambiamenti: l’illuminazione, l’uso della carta, l’aria condizionata e la disposizione delle piante. L’illuminazione è un fattore essenziale in ufficio dal momento che la luce rende l’ambiente decisamente più gradevole e crea un’atmosfera più positiva anche per chi lavora. Un ufficio luminoso infatti aumenta la produttività e rende gli impiegati molto più propensi a lavorare. Per tale ragione è opportuno curare al meglio l’illuminazione di un ufficio senza però consumare energia inutilmente. In genere infatti in quasi tutti gli uffici vengono usate delle classiche lampade fluorescenti che sono molto dispendiose dal momento che possono consumare fino a quattro milligrammi di mercurio. Quest’ultimo ha un impatto ambientale molto negativo poiché inquina l’aria, la terra e l’acqua e rappresenta un grande pericolo sia per gli esseri umani che per gli animali. Una buona soluzione al problema potrebbe essere quella di sostituire le lampade tradizionali con quelle a LED che hanno un consumo energetico nettamente inferiore, non contengono mercurio e durano più a lungo nel tempo. Anche l’utilizzo della carta è un elemento a cui prestare la massima attenzione soprattutto perché solitamente negli uffici questo materiale viene adoperato in abbondanza. Naturalmente oggi grazie all’introduzione di nuove tecnologie non viene più sprecata tanta carta ma la strada verso un uso più consapevole è ancora lunga. Pertanto è consigliabile utilizzarla solo quando ce n’è realmente bisogno. Se non se ne può fare a meno è preferibile optare per della carta riciclata e utilizzare il foglio su entrambi i lati. In tal modo si riuscirà a risparmiare una grande quantità di acqua e di energia e a salvare tonnellate di alberi.

Ufficio green: come creare un ambiente ecosostenibile

L’aria condizionata non manca mai in ufficio, sia in estate che in inverno. Sebbene sia molto utile per raffreddare o riscaldare l’ambiente, bisogna tenere in considerazione che essa è anche estremamente dispendiosa dal punto di vista dell’energia dal momento che comprende circa il 20% dell’elettricità totale degli uffici. Per tale motivo è opportuno provvedere a mettere in atto alcuni accorgimenti per ridurne il consumo. Chi non può farne a meno può usare quella eco-friendly oppure disporre qua e là delle piantine in modo da rendere l’ambiente non solo più fresco ma anche più gradevole dal punto di vista estetico. Sembra infatti che le piante riducano la temperatura di una stanza di almeno dieci gradi e mantengano l’aria pulita. Oltre a queste regole di base ci sono poi altri provvedimenti che si possono mettere in pratica con facilità. Uno di questi consiste nel ridurre o eliminare completamente l’uso delle bottiglie di plastica. Queste ultime possono essere facilmente sostituite con delle bottiglie in vetro o di un altro materiale che verrà poi riutilizzato. Se negli uffici la pausa caffè non può essere eliminata è preferibile adottare delle soluzioni green sostituendo le classiche cialde (che impiegano tantissimi anni per degradarsi totalmente) a quelle biodegradabili. Inoltre è bene scegliere del caffè equosolidale e delle alternative al latte tradizionale. Chi beve il tè invece dovrebbe cercare di non sprecare acqua ma di riscaldare solamente quella necessaria per una tazza. È inoltre necessario cercare di ridurre quanto più possibile il consumo di plastica. Ci sono alcuni oggetti che vengono usati quotidianamente che sono fatti completamente o in parte da plastica ma che potrebbero essere sostituiti da alternative valide e organiche che non danneggiano l’ambiente e che non ci mettono troppo tempo a degradarsi.

Adottare delle soluzioni pratiche e semplici per rendere il proprio ufficio più rispettoso per l’ambiente è necessario non solo per salvare il mondo dalla distruzione ma anche per migliorare sensibilmente la vita dell’uomo. Si tratta di piccoli interventi che non stravolgono le abitudini quotidiane ma che le rendono meno invasive e dannose per l’ambiente.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY