Home Eco Cultura Una nuvola sull’EUR, al tempo del Nuovo Umanesimo

Una nuvola sull’EUR, al tempo del Nuovo Umanesimo

SHARE
Foto di Valter Sambucini

La diciassettesima edizione della Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, “Più libri più liberi”, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori (AIE) a Roma dal 5 al 9 dicembre 2018 ospiterà oltre 1200 autori che si confronteranno sul tema dell’anno, per UN NUOVO UMANESIMO … Tra questi Abraham Yehoshua, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare, Joe R. Lansdale, Patrice Nganang, Pinar Selek, Michael Dobbs, Paolo Giordano, Philippe Forest, Michela Murgia, Fabio Stassi, Luciano Canfora, Giorgio Agamben. Poi ancora attualità e politica con i direttori dei maggiori giornali italiani: Mario Calabresi, Virman Cusenza, Marco Damilano, Giovanni De Mauro, Luciano Fontana e Marco Travaglio.

Inaugurazione il 5 dicembre alle ore 10.30 al Caffè letterario Rai, alla presenza del sottosegretario Vito Crimi. A inaugurare la Fiera sarà la diretta RAI con lo speciale di Quante storie condotta da Corrado Augias. Inoltre tanto spazio alla letteratura per ragazzi, e un grande regalo per loro: il “Buono Libro” da 10 euro da spendere in fiera. Altra novità, torna la grande fotografia legata al mondo della letteratura nell’Arena Photo/Book Cloud. La celebre Nuvola dell’EUR, per l’edizione 2018 infatti, dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno (che ha registrato un record di oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito) conta quest’anno su 511 espositori e 650 appuntamenti.

Più libri più liberi è l’evento culturale più importante della Capitale con protagonisti esclusivi, gli editori indipendenti italiani. La manifestazione è sostenuta dal Centro per il libro e la lettura, del Ministero dei beni e delle attività culturali dalla Regione Lazio, da Roma Capitale, dalla Camera di Commercio di Roma e da ICE-Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane, con il contributo di BNL Gruppo BNP Paribas e il patrocinio di SIAE. È realizzata in collaborazione con Istituzione Biblioteche di Roma, ATAC Azienda per i trasporti capitolina, EUR spa, Roma Convention Group e si avvale della Main Media Partnership di RAI.

Alla conferenza stampa organizzata dall’Associazione Italiana Editori del 21 novembre 2018, nella bella sala della Camera di Commercio, Sala del Tempio di Adriano, Piazza di Pietra, Roma – abbiamo raccolto l’interessante dichiarazione dell’architetto Alberto Sasso, Presidente EUR SpA che riportiamo:

I numeri di presenze di “più libri più liberi” parlano chiaro. Nel

Roma, Tempio di Adriano, 21 11 2018
Conferenza stampa di presentazione della XVII edizione di Più Libri Più Liberi
©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

2016 poco più di 50 mila presenze (alla vecchia sede sempre Eur S.p.A, sempre stupenda ma forse con meno appeal moderno del Palazzi dei Congressi) a 102000 presenze al primo anno di apertura della Nuvola, indicano come la location sia rilevante nell’incremento dei numeri. Della Nuvola possiamo parlare dunque come di una eccellente ‘infrastruttura culturale’ di cui la città di Roma può usufruire, anche come legame con il turismo culturale e corporate a livello internazionale. Le ricadute degli eventi riusciti vanno sul territorio con numeri importanti, ho citato a titolo di esempio eccellente il congresso recente dell’IBA con 7000 presenze e ricadute su Roma di oltre 15 milioni di euro sulla città. In due anni di apertura si sono tenuti 58 eventi tra cultura e corporate con oltre 325 mila presenze.

Roma, Tempio di Adriano, 21 11 2018
Conferenza stampa di presentazione della XVII edizione di Più Libri Più Liberi
©Musacchio, Ianniello & Pasqualini

Eur S.p.A intende valorizzare la varietà degli eventi e rilanciare sempre di più a livello nazionale, ma ancora più a livello internazionale, la Nuvola ed il suo patrimonio storico ed architettonico di eccellenza. Per la fiera “più libri più liberi” auspicherei che iniziative simili si diffondano, come sta già capitando su tutto il territorio nazionale. Non vi è competizione tra fiere e saloni, ma copertura sul territorio della diffusione e dell’invito alla lettura, al dibattito, alla crescita culturale. Cultura è ricchezza. La ricchezza delle piccola e media editoria è quella che permette davvero di salvaguardare la biblio/diversita e permette di far crescere librerie anche indipendenti che sono una rete di enorme importanza, anche occupazionale, ed il sale nell’autonomia intellettuale dei cittadini. La necessità è quella di fare rete e lavorare tutti insieme editori, librai, scrittori, insegnanti e gestori di infrastrutture culturali per aumentare i lettori e portare i libri dove non ci sono. E’ doloroso sapere che il 60 % degli italiani non legge neanche un libro l’anno. In questi giorni a Torino (il 24 e 25 novembre) si aprirà il XV forum del libro, anche per cercare di fare il punto sulla situazione del libro e della lettura in Italia. Il titolo del forum è “la città legge” e per leggere deve avere infrastrutture come librerie, scuole , biblioteche, case di quartieri e … posti come la Nuvola. Posti che possono accogliere il libro che possono essere infrastrutture di diffusione. Molte città stanno sottoscrivendo patti per la lettura, condivisi da tutti coloro che (a vario titolo) si occupano di libri e lettura. Bisogna sempre più fare sistema attorno al libro, per aumentare la base dei lettori. – 

foto di Valter Sambucini

 Più libri più liberi partecipa ad ALDUS, la rete europea delle fiere del libro cofinanziata dall’Unione Europea nell’ambito del programma Europa Creativa. Con il sostegno di Ambasciata di Francia, IILA Istituto Italo-Latino Americano e Poliziamoderna. Sul web la Fiera è presente con il sito www.plpl.it – e con l’attività sui principali social network. Gli hashtag ufficiali della manifestazione sono #LaNuvola e #piulibri18. Disponibile dal 21 novembre anche l’App ufficiale della manifestazione per dispositivi iOs e Android. Infine per questa edizione la fiera lancia il suo chatbot, fruibile attraverso Facebook Messenger, grazie al quale gli utenti interessati alla fiera potranno recepire più velocemente tutto ciò che riguarda eventi, biglietti, indicazioni su come raggiungere La Nuvola e restare aggiornati sulle ultime news.

Ribadiamo che il tema dell’anno scelto è PER UN NUOVO UMANESIMO, poiché la sensazione diffusa è che ci stiamo avvicinando ad un punto di non ritorno a causa di conflitti, diseguaglianze economiche e sociali, instabilità politica, colossali spinte migratorie e altrettanto forti arroccamenti. Proprio per questo, Più libri più liberi ha scelto di rimettere al centro del suo programma, curato da Silvia Barbagallo, l’essere umano, i suoi diritti e la sua dignità, il cui riconoscimento, come recita la Dichiarazione universale dei diritti dell’uomo, «costituisce il fondamento della libertà, della giustizia e della pace nel mondo». L’edizione 2018 della Fiera della piccola e media editoria fa propria quindi, la proposta di un “nuovo umanesimo”, inteso come la riaffermazione di una humanitas che implica soprattutto un profondo senso di solidarietà fra le persone, ma anche la consapevolezza che bisogna adeguare la nostra evoluzione tecnologica alla formazione culturale ed emotiva, soprattutto utilizzando quella risorsa che il neuroscienziato Michael Merzenich, (vincitore del premio Premio Kavli come creatore di BrainHQ) ha dimostrato essere: la neuro-plasticità del nostro cervello anche in età adulta.

SHARE
Previous articleL’ultimo valzer della Band
Next articleLascia o raddoppia? L’Italia è un quiz
Carla Guidi
Giornalista (pubblicista) iscritta ODG Lazio, ho collaborato per più di 10 anni con il settimanale (in cartaceo) Telesport, adesso con alcune testate e riviste periodiche, tra queste Abitare a Roma, il Paese delle donne, Malacoda, Lazio ieri ed oggi e Daily Green. Ho scritto alcuni libri sulla memoria storica quali Operazione balena - Unternehmen Walfisch sul rastrellamento nazista del 17 aprile 1944 al Quadraro, giunto alla sua terza edizione (Edilazio 2013); Un ragazzo chiamato Anzio sulle vicende dello sbarco alleato del 1944, alla sua seconda edizione (Onyx 2005/A.Sacco 2013). Infine l’ultimo in ordine di tempo, Estetica anestetica - Il corpo, l’estetica e l’immaginario nell’Italia del Boom economico e verso gli anni di Piombo (Robin edizioni 2018). Al mio attivo anche alcune pubblicazioni di poesia Come le bestie (Onyx edizioni 2004) La pace che ci meritiamo (Onyx Edizioni 2008), Fatti ad immagine d’Io (Progetto E-Publishing Reti Di Dedalus/Onyx Editrice dicembre 2016) infine ho curato, insieme a Massimo De Simoni l’antologia “I poeti incontrano la costituzione” (Ediesse editore gennaio 2017). Docente di Disegno e Storia dell’Arte, mi sono occupata anche di Computer Art dal 1981 e mie immagini sono state pubblicate nel volume “Computer image” di Mauro Salvemini (Ed. G.E.Jackson, 1985). Ho gestito una galleria d’Arte negli anni ‘70/’80 ed ho organizzato in seguito varie mostre, manifestazioni e convegni. Dal 1975 mi sono occupata anche di psicoanalisi e dal 1982 sono stata accettata dalla “Società italiana di psicodramma analitico”- SIPSA - in qualità di membro titolare. In seguito ad una formazione quinquennale con trainer internazionali, ho svolto attività di collaborazione presso la Società Medica italiana di Analisi Bioenergetica – SMIAB e sono divenuta membro titolare dell’ “International institute for Bioenergetic analisys” di New York rimanendo iscritta fino al 1995. Attualmente sono stata invitata più volte a relazionare a Convegni Nazionali ANS alla Facoltà di Scienze Politiche, Sociologia e Comunicazione, (Uni Roma 1 Sapienza, via Salaria 113) dal 9 giugno 2016 all’ultimo in ordine di tempo (del 07/12/2017) dal titolo Dal Villaggio globale alla crisi del Senso di appartenenza nazionale.

Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY