Home Ricette Primi Verdure al chili: una ricetta dal Centro America

Verdure al chili: una ricetta dal Centro America

SHARE
verdure al chili

Verdure al chili, la ricetta che proponiamo in questo articolo è diffusa in Messico e in Texas, ed è tutta vegetariana. Da questi due Paesi provengono non solo alimenti piccanti, molto speziati e a base di carne, ma anche piatti a base di verdure non molto lontani dalla cucina nostrana.

Le verdure al chili non sono difficili da preparare ma richiedono comunque qualche oretta di dedizione.

Se avete tempo, usate questa ricetta come piatto della domenica.

 

COSA SERVE

120 gr di farro;

3 cipolline;

1 porro;

3 carote medio grandi;

2 spicchi di aglio;

2 peperoni rossi;

120 gr di fagiolini;

4 pomodori;

2 peperoncini chili rossi;

4 cucchiai di olio extravergine di oliva;

mezzo litro di brodo rigorosamente vegetale;

yogurt o panna acida, oppure una grattugiata di parmigiano reggiano o pecorino romano.

verdure al chili

COME SI PREPARA

Innanzitutto occorre portare ad ebollizione una pentola d’acqua. A bollitura raggiunta bisogna distribuire delicatamente il farro e mescolare almeno due volte. Fatto questo si toglie la pentola dal fuoco per lasciare riposare il farro almeno 3 ore (ci vuole pazienza!).

Nel frattempo lavate le verdure. Tagliate le cipolline, le carote e il porro. Fate una forzuta pressione sugli spicchi d’aglio. Tagliate i peperoni rossi in strisce sottili (togliendo prima i semini interni). Mettete i fagiolini su una bella tavoletta di legno e come un samurai fateli a pezzetti. I pomodori vanno prima scottati, poi togliete loro buccia e semi e tagliateli. Dopodiché sminuzzate i peperoncini chili rossi.

verdure al chili

Mettete a scaldare l’olio extra vergine di oliva. Versate nell’olio le cipolline, l’aglio, e tutte le altre verdure. Aggiungete poi il farro insieme alla sua acqua, poi il brodo vegetale e lasciate bollire per almeno un quarto d’ora.

Fase finale: salate e insaporite a piacere con yogurt naturale o panna acida. Oppure, per chi non può fare a meno dei sapori nostrani, potete dare sapore con una grattugiata di parmigiano reggiano o pecorino romano. Il piatto va servito caldo. Potete accompagnarlo con focaccine o crostini.

E buon appetito.

LEAVE A REPLY