Home Green Economy Cannabis, il raccolto con Trimmer per la pulizia dei fiori

Cannabis, il raccolto con Trimmer per la pulizia dei fiori

SHARE

Da qualche hanno, dopo l’approvazione della legge 242/16 che sancisce la legalità della vendita di cannbis legale a basso contenuto di THC, il trimmer per la pulizia dei fiori di canapa, sta diventando un esigenza imprescindibile per i molti agricoltori che hanno approcciato questo tipo di coltura. I Trimmer defoglianti per la pulizia dei fiori di canapa, sono macchinari fondamentali per ottimizzare e velocizzare le operazioni di raccolto ed essiccazione dei fiori di canapa. Quando la coltura si fa intensiva ed il volume di verde da raccogliere diventa cospicuo, pulire grandi quantità di fiori con la sola mano d’opera diventa molto complicato e dispendioso.

TrimmerAlcune aziende infatti stanno inventando modelli sempre più all’ avanguardia per le esigenze dei coltivatori di canapa. La prima cosa da considerare è certamente il budget. Esistono tantissimi modelli  in commercio: sia di importazione cinese (costo300/1200€), sia modelli statunitensi/europei (costo 1500 fino a 15000 €). Ponderato quest’aspetto, vi suggeriamo di approfondire la lettura per sviscera le tipologie e le differenti tecniche di utilizzo dei trimmer per pulizia fiori di canapa; oppure se siete fortunati nel rivolgervi ad un venditore o professionista serio.

Padroneggiare l’utilizzo di queste macchine industriali è abbastanza facile dopo qualche giorno di pratica e se si possiede competenza nelle arti manuali. Tuttavia essendo i trimmer per pulire fiori costituiti da lame ruotanti ad alta velocità, non vanno sottovalutate alcune regole di sicurezza. Guanti e occhiali protettivi, non devono mai mancare quando si utilizzano queste macchine.

Trimmer defoglianti modelli disponibili
in commercio

  • Trimmer a manovella, sono degli strumenti non elettrici che puliscono i fiori. Questi trimmer possono andare bene per piccoli raccolti e non daranno mai una pulizia perfetta. Il funzionamento è molto semplice, avviene per mezzo della rotazione manuale di una manovella posta sul coperchio del trimmer che fa roteare le spazzole.
  • Trimmer automatico da tavolo con piano di lavoro; Questo macchinario è il più usato e venduto considerato il prezzo contenuto. I trimmer automatici si utilizzano passando più volte il fiore sul piano di lavoro, il quale non è altro che una griglia posta al disopra di una lama ruotante ben affilata la quale creando un effetto risucchio delle foglie, vengono aspirate penetrando nella la griglia, venendo tagliate minuziosamente.
  • Trimmer automatico con spazzole, questo tipo di macchinari hanno montato sul piano di lavoro un cilindro con all’interno spazzole rotanti che esercitano una delicata pressione sul fiore favorendone una pulizia eccezionale. Di questa tipologia esistono modelli che lavorano sia il materiale fresco sia il materiale secco. Questi modelli di trimmer se padroneggiate con abilità e sincronia tra i lavoratori riescono a pulire fino a 2 chili ogni ora di materiale secco. É importante sottolineare che l’utilizzo di questo trimmer necessita di una seccatura del fiore in orizzontale e quindi un allestimento della stanza di seccaggio adeguato
  • Trimmer a tamburo, questi macchinari industriali sono utilizzati dalle aziende produttrici con alto budgets, poiché molto costosi. Queste macchine riescono a pulire grandi quantità di fiori in una giornata di lavoro. Arrivare ad un ritmo di 10/15 kg/h quando si devono pulire grandi quantità di verde, ripaga certamente il costo oneroso iniziale.

Trimmer per canapa, quali conviene acquistare?

Come già anticipato il budget a disposizione è la prima discriminante da tenere in considerazione.

Un altro aspetto molto importante è lo spazio e l’allestimento della camera di essiccazione. Infatti la scelta del vostro trimmer, influenzerà fortemente l’allestimento di questo ambiente. L’utilizzo dei trimmer per canapa da tavolo ad esempio comporta una seccatura dei rami in verticale, al contrario invece le macchine a tamburo e con spazzole necessiteranno di strutture in orizzontale per adagiare i fiori già mondati dai rami. In poche parole con i trimmer da tavolo si lavorano i gambi interi, con quelli a tamburo ed a spazzola si separano i fiori dai rami prima di essere puliti.

Dopo aver fatto una stima della quantità di prodotto da pulire che andremo a raccogliere, possiamo iniziare una ricerca del macchinario. Come detto la velocità di pulizia del fiore è fondamentale per evitare di rovinare il prodotto, infatti ritrovarsi con molti metri cubi di massa vegetale, senza rispettare ritmi di lavorazione rapidi e coordinati, potrebbe compromettere in maniera irreparabile tutto il raccolto. Chiedete al vostro venditore o affidatevi ad un consulente per sapere quanto volume di fresco o secco lavora il trimmer per canapa che state comprando. Appurato questo consideriamo  almeno 1-2 persone alternate su ogni macchina da tavolo. In ultimo per ponderare la scelta dovete cercare di stimare o farvi stimare la quantità del raccolto in vostro possesso. Molto dipende da questo fattore e da quanto olio di gomito possiamo impiegare.

Suggerimenti fondamentali per la pulizia fiori di canapa con il trimmer

Certamente la pratica e l’esperienza sono fattori fondamentali per poter padroneggiare l’utilizzo di questi macchinari. Tuttavia nessuna tecnica e nessuno strumento può aiutarvi se l’ambiente di essiccazione non abbia temperature ed umidità adatte a questa pratica. A seconda della cubatura dell’ambiente, possedere 1 o 2 condizionatori, un de umidificatore, un estrattore d’aria e dei ventilatori, è la base per portare a termine un raccolto di qualità. Temperature oltre i 25 gradi e oltre il 60% di umidità, comprometteranno fortemente il valore del vostro raccolto. Un altro suggerimento importante è quello di sincronizzare il volume di piante che una volta raccolte stazionano nell’ambiente di seccaggio. Ammassare fasci di piante prima di essere defogliate è vivamente sconsigliato. É Importante riuscire a sincronizzare chi raccogli con chi adopera i trimmer. A questo proposito vi consigliamo di portare poche piante per volta nell’ambiente di essiccazione e finirle di pulire, prima di ammassarne altre.

Manutenzione e pulizia del trimmer

La Manutenzione e la pulizia del trimmer, sono fondamentali per un corretto utilizzo. Quando si puliscono fiori di canapa con il trimmer, lo strofinarsi del fiore sulle lame, fa si che la resina ci si depositi creando uno fastidioso strato che inficia la pulizia. Quindi dopo determinate ore di lavoro, (dipende dal tipo di trimmer e dal materiale con cui sono fatte le lame), è necessaria una pausa e per mezzo di un diluente pulire le lame e la eventuale griglia di lavoro. Questo procedimento è fondamentale per avere sempre un efficienza eccellente. In poche parole diciamo che i trimmer cosi detti economici, avranno bisogno di pulizie più continue rispetto a i trimmer professionali a tamburo che riescono a lavorare svariate ore consecutive senza bisogno di pulizia. Per quanto riguarda invece la manutenzione ordinaria è sufficiente oliare gli ingranaggi, controllare viti e bulloni, che date le vibrazioni potrebbero allentarsi.  Infine dopo ogni tot. ore di lavoro sarà necessario sostituire le lame o il tamburo a seconda del modello che disponiamo.

 


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY