Home Sport Ginnastica artistica, a Mosca i campionati europei

Ginnastica artistica, a Mosca i campionati europei

SHARE
Ginnastica artistica

Altra città, altro sport. Questa settimana si vola, infatti, a Mosca per i Campionati Europei di Ginnastica Artistica (a partire dal 17 aprile) primo vero e importante appuntamento della stagione, stagione che vivrà poi il “clou” con i Mondiali di Anversa previsti per il prossimo fine settembre. A deliziare il palato degli appassionati non prove a squadre ma solo gare individuali, con i più forti ginnasti continentali a contendersi le medaglie nelle varie specialità previste, corpo libero, travi, parallele e attrezzi.

Ginnastica artistica, gli atleti italiani pronti a conquistare Mosca

In casa azzurra ormai definita la lista dei 10 atleti che prenderanno il volo per la capitale russa all’insegna dei Campionati Europei di Ginnastica Artistica: Campana Giorgia , Ferlito Carlotta, Ferrari Vanessa e Meneghini Elisa per quanto riguarda la squadra femminile capitanata dal Direttore Tecnico Enrico Casella e Busnari Alberto, Principi Paolo, Morandi Matteo, Ticchi Lorenzo, Cingolani Andrea e Edalli Ludovico per quanto concerne invece quella maschile guidata da Fulvio Vailati. Tante, inutile nasconderlo, le aspettative e le speranze legate a questa partecipazione ma forse, per scaramanzia, è meglio non star qui, ora, a ragionar già di “papabili” medaglieri e podi. Resta, però, ferma la consapevolezza di poter comunque contare su di un ottimo team, competitivo sia a livello nazionale che su palcoscenici internazionali.

Le punte di diamante della delegazione italiana

Punte di diamante della delegazione italiana, senza alcun dubbio, la ventitreenne Vanessa Ferrari, la “quasi” medaglia di bronzo alle recenti Olimpiadi di Londra, e Matteo Morandi. La piccola bresciana, a lungo in dubbio per un infortunio rimediato al piede, qualche mese fa ormai, al torneo di Jesolo, è, infatti, da molti indicata come il “presente e futuro” della ginnastica artistica mondiale. A darle magari una spinta in più, in questa prossima e nuova avventura, sarà proprio la cuocente delusione incassata ai giochi olimpici nella finale con la russa Aliya. In campo maschile, invece, Matteo Morandi tenterà di replicare la sua stupenda serie di allori agli anelli: nei campionati europei dello scorso anno, disputati a Montpellier, fu, infatti, argento ma il nostro augurio è che possa salire, magari, di un altro gradino. Insomma, visto che entusiasmo e talento non mancano, che si apra, dunque, la caccia al “medagliere europeo”.


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY