Home News Himalaya, South Lhonak a rischio esondazione

Himalaya, South Lhonak a rischio esondazione

SHARE
south lhonak
Foto: Greenpeace

South Lhonak, il lago sulle cime dell’Himalaya è a rischio esondazione. L’allarme è stato lanciato dai satelliti della zona e dagli scienziati di Hydebarad che hanno avvertito del pericolo che corrono le popolazioni locali.

South Lhonak come un lago-bomba

Il lago South Lhonak contiene 20 miliardi di litri d’acqua e si trova ai margini del ghiacciaio South Lhonak nello stato indiano di Sikkim (a nord est dell’India, tra Nepal, Cina, Bhutam e Bangladesh).

Secondo le stime degli esperti il lago, che si trova a 7 mila metri di altezza, cotiene 19,7 miliardi di litri di acqua, è profondo 20 metri, esteso per 630 e copre un’area immensa, anche se tra le meno popolate in India. Sarebbe comunque un disastro per i villaggi locali che si ritrovano a convivere con i cambiamenti climatici che determinano lo scioglimento dei ghiacciai.

South Lhonak è nato, infatti, dallo scioglimento di una parte dei ghiacciai del Lhonak e ora minaccia di esondare, gli scienziati sono sicuri che succederà, non sanno dire quando, ma pare che si stiano avverando le previsioni secondo cui entro il 2035 Himalaya non sarà più la dimora delle nevi perenni.

Il South Lhonak in una delle più belle zone dell’Himalaya

Il South Lhonak si trova in una delle più belle zone dell’Himalaya, una catena montuosa fantastica ma anche questa a rischio per molti motivi. Secondo la tettonica a placche, la catena dell’Himalaya è il prodotto del confine convergente tra placca indo-australiana e placca euroasiatica. Il continuo movimento relativo di queste placche indica che la catena dell’Himalaya sta ancora aumentando di dimensioni.

Geologicamente, si ritiene che l’Himalaya crescerebbe ad una velocità di circa 8-10 millimetri l’anno, se la dinamica delle placche fosse l’unico fattore incidente. Sono comunque attive le normali forze erosive, che ne riducono le dimensioni; la crescita netta delle montagne della catena è quindi stimabile in circa 2,5–5 cm/secolo.

L’Himàlaya o Himàlaia è una catena montuosa dell’Asia centro-meridionale, che separa India, Pakistan, Nepal e Bhutan dalla Cina (Tibet).

Lunga circa 2.400 km per una larghezza di circa 100–200 km, è connessa verso occidente con la catena dell’Hindu Kush afgano. È detta “tetto del mondo” in quanto comprende le cime montuose più alte del mondo, tra cui i quattordici Ottomila, come l’Everest (8848 m), il K2 (8611 m) e il Kanchenjunga (8589 m) oltre a numerosi settemila e seimila.

LEAVE A REPLY