Home Green in Action “Il Verde sulla Città”, per la riqualificazione del Parco Virgiliano

“Il Verde sulla Città”, per la riqualificazione del Parco Virgiliano

SHARE
PArco Virgiliano

Restituire alla città di Napoli un luogo di valore non soltanto paesaggistico ma anche affettivo, civico e di comunità. È l’obiettivo del progetto “Il Verde sulla Città”, dedicato alla riqualificazione di un’area del Parco Virgiliano. Partito da un gruppo di cittadini animati da spirito civico e amore per il territorio, il progetto è stato presentato all’Unione Industriali di Napoli dai promotori e dai mecenati che si sono impegnati per il rilancio del Virgiliano e per mettere a punto un modello di collaborazione con l’amministrazione cittadina da replicare in altri parchi.

A fare squadra per restituire alla cittadinanza la porzione superiore del Virgiliano sono l’Associazione Premio GreenCare Aps, il Comitato Salviamo il Parco Virgiliano, il FAI Campania con la delegazione FAI di Napoli e diversi imprenditori: tutti uniti dall’avere a cuore il destino del parco, patrimonio della città. Il supporto disinteressato di privati, primi tra tutti la Ferrarelle S.p.A., Gianfranco D’Amato, Caronte S.p.A. e Lello Caldarelli, è stato fondamentale e ha permesso al gruppo di lavoro di poter contare su di un fondo (250mila euro) finalizzato alla realizzazione di interventi, messo a disposizione a titolo meramente mecenatistico ed integrato anche da un contributo del FAI (15mila euro).

Il progetto, realizzato dagli agronomi Antonio di Gennaro, Claudia Loffredo, Vincenzo Topa e l’architetto Andrea Pane, prevede il restyling dell’area superiore del parco con la sostituzione delle piante senescenti e con la messa a dimora di nuovo verde in sostituzione di quello mancante. L’area interessata include anche una piccola agorà: uno spazio multifunzionale in grado di ospitare manifestazioni aperte al pubblico. Il progetto è oggi all’esame degli Enti preposti alla relativa approvazione (Comune di Napoli e Sovrintendenza).

Carlo Sersale, presidente del Comitato Salviamo il Parco Virgiliano, afferma: “Siamo un gruppo di frequentatori del parco che, a seguito degli eventi straordinari dell’ottobre 2018, ha riscontrato un peggioramento improvviso dello stato di salute delle essenze arboree aggravato dalle ripetute chiusure con l’inibizione per i cittadini a frequentarlo. Abbiamo così iniziato ad immaginare questo progetto per il quale il Comune ha subito mostrato grande collaborazione. Ora auspichiamo che venga approvato quanto prima”.

Per Benedetta de Falco, presidente dell’Associazione Premio GreenCare Aps, “Il progetto ci vede in primissima fila con la convinzione che potrà essere replicato in altri giardini da Scampia a San Giovanni a Teduccio. E’ una buona pratica da replicare. Un metodo di lavoro virtuoso nel rapporto amministrazione e cittadini. La riqualificazione riguarderà nuove verde, un’agorà ed un parco giochi. E’ tutto ciò che si può chiedere affinché un giardino svolga la sua mission in area urbana”.

Francesca Vasquez, capo della delegazione FAI di Napoli, evidenzia: “Il Parco Virgiliano è nel cuore di tutti ed infatti si è inserito perfettamente nel censimento biennale del FAI, “I luoghi del cuore”. Abbiamo individuato quest’area per intervenire fattivamente e speriamo che si possa agire nel minor tempo possibile”.

Le conclusioni sono per l’assessore al Verde del Comune di Napoli Luigi Felaco che ha assicurato al progetto una corsia di approvazione rapida ed ha informato i presenti sulle dotazioni economiche che sono nella disponibilità dell’amministrazione comunale per affrontare un piano straordinario per il verde di Napoli, ribadendo la volontà di lavorare sulla scorta dei contenuti degli esperti e della buona volontà dei cittadini.

Per maggiori informazioni: www.verdesullacitta.org

LEAVE A REPLY