Home In evidenza La Santolina, una pianta aromatica da giardino

La Santolina, una pianta aromatica da giardino

SHARE
Santolina

La Santolina è un arbusto sempreverde appartenente alla famiglia delle Asteraceae – Compositae. Essa è una pianta aromatica, quindi particolarmente nota per il suo uso in gran parte, culinario. Non si esclude il suo utilizzo come bordura o per la creazione di parterre nei giardini.

santolina,Santolina chamaecyparissus

Tale arbusto si sviluppa per un’altezza media che può variare tra i 30 ed i 60 cm., distribuendosi in larghezza per circa 90 centimetri. Il suo portamento è generalmente eretto oppure semi – prostrato. Esso appare in un forma specificatamente tondeggiante , con sottili fusti legnosi, che accolgono le foglie della Santolina. Queste ultime sono di piccole dimensioni e leggermente incise tra loro, molto vicine e  dal profumo particolarmente piacevole. Il loro colore è un grigio tendente al verde e all’argento e si sviluppano sui rami che posseggono una copertura di feltro color bianco. Le infiorescenze sono composte da tanti piccoli capolini senza petali, molto simili a dei bottoni presenti su ciascun stelo. Il loro colore è generalmente il giallo, molto acceso. In genere i fiori della Santolina si presentano in versione molto abbonante di anno in anno.

La moltiplicazione della Santolina avviene per semina e per talea dei germogli. La prima va compiuta utilizzando, ad un clima rigorosamente temperato, un semenzaio con terriccio e sabbia; altrimenti, è possibile porre i semi direttamente all’aperto nel mese di maggio. Durante la stagione estiva è possibile procedere alla recisione di talee dei germogli. Queste ultime, lunghe circa  6 – 8 cm, vengono recise solo dal mese di luglio a quello di settembre e posizionate a radicare in un composto di torba e sabbia in eguali parti. Il rinvaso delle talee è necessario nell’aprile dell’anno seguente e la messa a dimora va compiuta a settembre.

(Fonte: Piante.it)

LEAVE A REPLY