Home News Shit gold, la banca del letame

Shit gold, la banca del letame

SHARE
shit gold

Dal letame nascono i fiori… e l’energia. Ad evidenziarne il valore, ancora poco valorizzato a dire il vero, dei liquami nella produzione energetica, un pittore italiano, Hypnos, ha messo in mostra alla galleria Art Today di Roma ben 99 scatole di latta ricolme di liquame trattato denitrato e deazotato.

Shit Gold, una banca del letame

La shit gold contenuta nei recipienti in un pratico formato da 500 grammi rappresenta il potenziale da scaffale, alla portata di tutti, dell’energia proveniente dal letame. L’artista vuole sollecitare alla creazione di una banca del letame, che trasformi lo scarto in risorsa su larga scala, dando vita ad una filiera più estesa e meglio organizzata di quella attuale.E’ questo il senso della mostra esposta alla galleria Art Today.

Scrive Hypnos: “Alcune Regioni d’Italia stanno promuovendo iniziative volte alla risoluzione di un assai spinoso problema, quello dell’abbattimento dell’azoto nelle masse organiche derivanti da deiezioni animali. Le regioni italiane dovrebbero attivare una manifestazione di interesse per raccogliere dal mercato e dall’industria proposte che rappresentino lo stato dell’arte e della tecnica nell’ambito.

Auspico che allevatori, associazioni di produttori di carne, associazioni di categorie coinvolti nella filiera si consorzino ed assieme a cordate industriali creino una filiera in grado di gestire l’intero ciclo produttivo. Lo stoccaggio della deiezione, il trattamento chimico per la denitrificazione, l’eventuale utilizzo della biomassa ottenuta in centrali di cogenerazione”.

LEAVE A REPLY