Home News Una stella marina killer uccide la Barriera Corallina

Una stella marina killer uccide la Barriera Corallina

SHARE
stella marina

La grande Barriera corallina ora è a rischio anche per la presenza di una stella marina mangia-coralli. La scoperta è stata effettuata grazie agli scienziati dell’Australian Institute of Marine Science.

Una stella marina mangia-coralli mette a rischio la Grande Barriera

La causa della presenza sempre più persistente di questa specie marina che mette a rischio i coralli è dovuta soprattutto all’aumento delle temperature globali. Proprio l’innalzamento del riscaldamento degli oceani ha provocato l’aumento della presenza della stella marina mangia-coralli che è in grado di sopravvivere anche a temperature elevate ma ai danni della barriera più grande del Pianeta.

I coralli dell’Australia patrimonio dell’Umanità

La barriera corallina è sotto stretta osservazione. Dichiarata Patrimonio dell’Umanità si estende per oltre 2600 chilometri al largo della costa nord-est dell’Australia. Gli scienziati hanno avuto modo di constatare che la copertura corallina si è quasi dimezzata dal 1985 e che per la gran parte la colpa è dovuta alla presenza di questa specie di stella marina killer. Si è infatti scoperto che ogni aumento della temperatura del mare di due gradi migliorerebbe di oltre il 240% il tasso di sopravvivenza della stella. E il tempo di sviluppo, delle larve fino al cosiddetto livello di insediamento si riduce del 30%.

“Abbiamo concluso che l’nnalzamento delle temperature del mare – scrive il responsabile autore del rapporto, Sven Uthicke – aumentano la sopravvivenza della stella incriminata, insieme ad altre pressioni cumulative sulla barriera come l’inquinamento”. C’è, dunque, molta attesa per il nuovo rapporto sullo stato della barriera corallina che verrà pubblicato a metà maggio dal comitato dell’Unesco per decidere se inserire o meno la Grande Barriera nella lista nera dei siti in pericolo.

LEAVE A REPLY