Home Ecoturismo Val d’Ega, per un inverno di montagne ‘verdi’

Val d’Ega, per un inverno di montagne ‘verdi’

SHARE

Nel cuore delle Dolomiti, patrimonio Naturale dell’Unesco, vi attende la Val d’Ega, una destinazione invernale che, da anni, si conferma una garanzia in materia di vacanze eco compatibili a livello mondiale.

Nel sole della Val d’Ega

Riscaldata da otto ore di sole al giorno, l’Area Turistica Val d’Ega, che riunisce i tre comuni di Nova Ponente, Nova Levante e Collepietra, oltre ai i due comprensori sciistici di Obereggen e Carezza, è ormai riuscita a radicare l’idea che la neve, da queste parti, è così bianca proprio perché in realtà è “verde.”

Nel rispetto dell’ambiente

Grazie al sistema di teleriscaldamento, alimentato con scarti di legname e recentemente arricchito con filtri aggiuntivi, costruito nel 2007 a Obereggen da Obereggen Spa, l’intera località ha di fatto ridotto drasticamente le emissioni di CO2 nell’ambiente, portando ad un risparmio di ben 500.000 litri di gasolio. In piena sintonia con le nuove priorità ambientali, inoltre, anche l’energia elettrica per gli impianti di risalita e l’innevamento di Obereggen proviene, ormai, da energia rinnovabile. Situata a sud-est di Bolzano, l’area regala una salubre vacanza all’insegna della scoperta di una bellissima natura incontaminata: aria pura, paesaggi mozzafiato e montagne di un innevato e imparagonabile fascino.

Dimenticatevi la macchina

Vero paradiso per chi ama lo sci di fondo, lo slittino e le escursioni sulla neve, con o senza ciaspole, quest’angolo green di bianche Dolomiti vi consentirà anche di salvaguardare l’ambiente, e il vostro stesso relax, facendovi completamente dimenticare le chiavi della macchina. L’uso dei mezzi pubblici qui, infatti, la fa volutamente da padrone. Con l’obiettivo di promuovere vacanze sostenibili di qualità, basate sulla mobilità dolce, e al contempo rispettose della cultura, del paesaggio e delle tradizioni tipiche, anche i paesi di Nova Ponente, Nova Levante, Tires e Collepietra/Cornedo, in partnership con altre ben 27 località turistiche, hanno dato vita all’Associazione Alpine Pearls. Un progetto che si rivela un vero esempio di una consapevole interazione con l’ambiente, grazie ai collegamenti d’autobus tra i vari comuni della valle. Se è vero, come scriveva Antonine Maille in Pointe-aux-Coques, che ‘la neve possiede questo segreto di ridare al cuore un alito di gioia infantile, che gli anni gli hanno impietosamente strappato’, allora una vacanza nel candore della verde Val d’Ega equivale a riallacciare ogni contatto con quel fanciullino, di pascoliana memoria, che è sempre dentro di noi.

 

LEAVE A REPLY