Home Green Economy Bikee Bike, un motore per le bici

Bikee Bike, un motore per le bici

SHARE
Bikee Bike
Bikee Bike ha creato un nuovo motore elettrico che può essere installato in poche decine di minuti sulla maggior parte dei telai standard da bicicletta. La sfida era quella di realizzare un motore elettrico potente e leggero in grado di affrontare anche le salite più dure.

Bikee Bike, un motore per le bici

Questo motore impiega una nuova tecnologia brevettata che riduce le dimensioni del motore aumentando drasticamente la coppia motrice. Il motore trasferisce il moto attraverso la catena della bici, potendo così sfruttare tutte le marce della ruota posteriore abbinandole a due corone frontali, un piccola per le salite e una per la velocità. Queste due caratteristiche, rendono ogni bici equipaggiata con questo prodotto, capace di affrontare agevolmente salite fino al 58% di inclinazione. Esistono quattro versioni di potenza: 250W adatto alla normativa Europea, 500W per Svizzera e Canada, 749W e 999W per il mercato americano.
Bikee Bike è frutto dell ’inventiva di due fratelli di Reggio Emilia che per garantire la massima qualità produrranno i motori in Italia.
La tecnologia presentata da Bikee Bike ha ricevuto già diversi premi: premio Ford come miglior start up automotive al CES 2016; Premio italiano meccatronica 2016 sezione start-up e Premio EdisonPulse categoria “low carbon city”
In prevendita su Kickstarter a partire dal 15 Giugno 2016

Il Team Bikee Bike

Il progetto nasce da due fratelli che fin da piccoli hanno condiviso sui campi da cross la passione per qualsiasi cosa che sembri più bella quando è ricoperta di fango. Questa condizione è abbastanza naturale in una terra, l’Emilia Romagna, che ha sempre considerato la velocità e i motori parte integrante della vita di tutti i giorni.
Crescendo le strade si sono divise, Luca, il fratello maggiore, è partito per l’ estremo oriente, dove ha vissuto per sette anni prima dirigendo aziende del settore automotive, poi aprendo la propria ditta di “quality assurance”; mentre Matteo, il fratello minore, dopo la laurea in Ingegneria, si è ritrovato negli Stati Uniti a sviluppare motori elettrici per applicazioni speciali e, negli ultimi anni, per veicoli elettrici.
Un giorno, rientrati in Italia, parlando con un amico rivenditore di bici elettriche, emerse la carenza di bici in grado di affrontare le salite tipiche non solo del fuoristrada, ma anche delle strade di montagna e collina che costellano l’Italia. Questo limite impediva la diffusione delle bici elettriche in zone che non fossero completamente pianeggianti. Le tecnologie tradizionali dei motori funzionavano male o non funzionavano per niente, proprio nel momento in cui ci sarebbe più bisogno di assistenza, ovvero nelle salite e specialmente nelle ripartenze in salita da fermo.

Bikee Bike, un motore potente e leggero

Bikee Bike

La sfida era di realizzare un motore elettrico potente e leggero in grado di essere facilmente installato sulle biciclette per affrontare anche le salite più dure. Un motore vivace e brillante, capace di soddisfare esigenze di utilizzo diverse, fino ad ora impossibili per le altre tecnologie.
Questa è stata la genesi della Start-up “Bikee Bike”, che raccoglie subito l’interesse di un acceleratore per start-up Trentino che decide non solo di finanziare il progetto, ma di investire nel progetto le forze e la tecnologia dei loro partner industriali.
E’ subito lusinghiero il confronto con alcuni produttori italiani di bici, che hanno riconosciuto in questo motore un miglioramento tecnico di estremo interesse, che potrebbe fare la differenza in un mercato dove i prodotti sono diversificati per soluzioni estetiche, mentre sono omologati dal punto di vista tecnico.
La tecnologia di Bikee Bike ha ricevuto diversi riconoscimenti: il premio di FORD come miglior start-up automotive al CES2016; il premio italiano meccatronica 2016, categoria start-up di UNINDUSTRIA Reggio Emilia ed infine, nel mese di giugno 2016, il premio Edison Pulse nella categoria “Low Carbon City”

La tecnologia di Bikee Bike

La richiesta di bici elettriche si sta espandendo costantemente e sempre più persone si stanno avvicinando a questo tipo di mobilità, per motivi di salute, per rispetto ambientale, per la sua versatilità e per la sua estrema economicità.
Questo incremento di volumi di vendita ha finalmente spinto alcuni grandi marchi a investire nell’ evoluzione tecnologica di questo settore che era fermo a decenni fa. Il vecchio motore nel mozzo della ruota rimane il più diffuso nel mercato per il bassissimo costo di acquisto dovuto alla produzione decennale in oriente.
Questa tecnologia presenta notevoli limitazioni nella fruibilità, tra le principali c’è il rapporto singolo di trasmissione perché il motore gira in modo solidale con il cerchione. Per comprendere quanto questa cosa sia svantaggiosa, basta pensare all’utilizzo di un’auto con il cambio bloccato in quarta marcia. E’ facile immaginare che anche la minima pendenza costituisca un limite quasi insormontabile .
I pochi marchi con capacità tecnologiche avanzate, principalmente Tedeschi e Giapponesi hanno lanciato il motore “mid-drive” , o a movimento centrale.
Questa tecnologia offre notevoli vantaggi in termini di efficienza del motore, di bilanciamento dei pesi e lascia la possibilità di utilizzare i rapporti originali del cambio. Questa tipologia di motori è attualmente presente solo nei modelli di biciclette di alta gamma, dove si sono dovuti sviluppare telai studiati appositamente per ospitare gli ingombranti motori.
Il fondatore di Bikee bike ha sfruttato la sua esperienza nel mondo dei motori elettrici, per sviluppare un nuovo modello di motore “mid drive” che può essere installato su ogni modello di telaio da bici standard.
Questo nuovo motore costituisce un vero salto di discontinuità tecnologico, perché riesce a sviluppare una coppia tripla rispetto alla concorrenza nonostante le dimensioni esterne siano solo un terzo dei prodotti più diffusi sul mercato.
L’ estrema compattezza è ancora più sorprendente considerando il rapporto di riduzione estremamente spinto del motore che permette di mantenere il regime di rotazione prossimo alla massima efficienza; ciò permette un aumento delle prestazioni, specie in termini di coppia e riduce drasticamente i consumi di elettricità.
Le caratteristiche innovative di questo motore e l’ estrema compattezza, lo rendono ideale per divenire kit di conversione installabile su qualsiasi bicicletta di cui si disponga, trasformandola in pochi minuti in una bici elettrica al top di gamma. Basta svitare i pedali dalla propria bicicletta preferita, rimuovendone anche il movimento centrale, e nella sede sul telaio inserire il kit ”BEST” di Bikee Bike, avvitare i pedali forniti nel kit, e si può cominciare a usare la propria nuova e-bike. Un altro vantaggio è l’estrema reversibilità di questo processo, che rende possibile ripristinare la bicicletta in condizioni normali e poter installare il kit su un altro mezzo. Finalmente i benefici della tecnologia mid-drive saranno disponibili per tutti e non ci sarà bisogno di acquistare una bicicletta completa, ma si potrà convertire in elettrico il mezzo che si preferisce.
Flessibilità, leggerezza, reversibilità e prestazioni superiori sono ciò che contraddistinguono il motore che l’azienda presenta in prevendita su Kickstarter, rivolgendosi non solo all’utente finale ma anche alle realtà commerciali, negozi di biciclette che vorranno crearsi la loro gamma di bici elettriche o produttori di biciclette che potranno inserire nella propria gamma anche bici elettriche senza dover ridisegnare e riprogettare i propri telai.
Per garantire un’altissima qualità dei materiali e delle lavorazioni, Bikee Bike produrrà i propri motori in Italia.
PERCHE’ KICKSTARTER ?
La piattaforma kickstarter è stata scelta perchè il motore di Bikee Bike si può adattare alle diverse legislazioni in materia di bici elettriche dei differenti paesi. Per legge ci sono diversi limiti di potenza massima e funzionamento del motore nei differenti paesi. In Europa il limite è di 250 Watt di potenza massima e 25Kmh di velocità; mentre in America ci sono Stati che permettono i 749Watts e altri i 999Watts. Inoltre esistono limiti specifici a 500Watts, come in Svizzera e Canada, e in Europa per la categoria S-ped elec, dove sono permessi i 500W e 45Kmh di velocità.
L’estrema versatilità della tecnologia Bikee Bike, rende possibile adattare il motore alle diverse legislazioni, senza perdere la corposa coppia motrice e quindi la capacità di scalare qualsiasi salita. Essendo il mercato cui si rivolge mondiale, Kickstarter è la vetrina internazionale ideale.
IN COSA CONSISTE IL KIT ?
Il kit sarà disponibile sia con batteria sia in modalità solo motore per chi volesse personalizzare la soluzione con batterie di propria scelta. I motori, avranno quattro livelli di potenza massima 250Watts, 500W, 749W e 999W.
La batteria di serie sarà a 48 V e ci saranno tre diverse versioni tra cui scegliere, 320 Wh per che predilige la leggerezza e il costo ridotto ; 420Wh per assicurare una percorrenza elevata; 550Wh per abbinare lunghe percorrenze a prestazioni elevate.
Il kit completo pesa dai 7,5Kg agli 8,5Kg, secondo le versioni di motore e batteria che si desidera usare.
CHE VANTAGGI OFFRE IL KIT BIKEE BIKE RISPETTO AD UNA NORMALE BICI ELETTRICA ?
Il motore è stato creato con uno scopo preciso: rendere qualsiasi salita scalabile in bicicletta. Questa è una caratteristica unica, che sarà apprezzata da chi vive in zone collinari e si è sempre precluso il piacere di spostarsi in bici.
Abbiamo scelto un kit di conversione anziché una bici completa, dopo aver ascoltato, le necessita e le richieste di migliaia di persone. Sapendo che è impossibile creare una bici perfetta per tutti, abbiamo deciso di creare un  motore che si potesse adattare perfettamente a ogni singola esigenza. Il ,motore può essere installato sulla bicicletta che ogni persona preferisce e può essere spostato su un altro mezzo nel momento in cui si décida di comprare ,una bici nuova. Il motore si adatta alle diverse tipologie di telai, che siano di bici pieghevoli, bici da città con ruote grosse o piccole, fat bike, mountain bike e scatto fisso. Un mezzo ideale per il nostro motore è la cargo Bike o bici da trasporto a due o tre ruote. Su questi veicoli, avere un motore in grado di poter trasportare grossi carichi anche in salita, apre possibilità fino ad ora impensabili per le consegne sia di merci sia di cibo all’interno delle città.
E’ stato creato un software che permette di modificare in maniera rilevante la risposta del motore, per adattarla a ogni gusto personale. Si potranno modificare i parametri del software semplicemente utilizzando una App installata sul cellulare.

LEAVE A REPLY