Home Green Economy Anche pulire può essere green: il caso Sagem Pulizie Milano

Anche pulire può essere green: il caso Sagem Pulizie Milano

SHARE
Pulizie green con Sagem Milano

Molto spesso non ci si pensa, ma anche pulire condomini, negozi e alberghi comporta l’utilizzo di prodotti che possono essere più o meno ecologici.

Un’impresa di pulizie oggi può, o addirittura deve, impiegare nel proprio lavoro strategie e sostanze che rispettino la salute degli esseri viventi e dell’ambiente in generale.

Prendendo in esame l’operato della Sagem Pulizie di Milano vedremo come sia possibile effettuare professionalmente le pulizie di grandi stabili ed esercizi commerciali seguendo una filosofia aderente alla sostenibilità ambientale.

Un’azienda certificata dimostra di essere attenta all’ambiente

Per dimostrare ai propri clienti di essere inclini all’ecosostenibilità, un’impresa di pulizie non si può basare sulla parola e su idee campate per aria, ma ha bisogno di concrete certificazioni.

Chi ha bisogno di pulizie professionali e cerca un’azienda che riduce al minimo il proprio impatto ambientale deve chiedere esplicitamente alle imprese di pulizie quali azioni mettono in campo per essere sostenibili e valutare con attenzione le risposte. In alternativa si può cercare sui siti delle aziende, perché, se hanno certificazioni o seguono linee guida green, di certo le mettono in risalto, proprio come è evidente sul sito www.sagempulizie.it alla voce “Certificazioni”.

Sagem mostra chiaramente di avere ottenuto le certificazioni ISO 14001 e ISO 9001.

Il primo attestato riguarda gli standard di gestione ambientale (identificati anche con la sigla SGA).

La normativa internazionale ISO 14001 è di carattere volontario, quindi sono le aziende stesse a chiedere la certificazione ad organi competenti, e specifica i requisiti di un sistema di gestione ambientale.

Per essere conformi bisogna eseguire una serie di precise azioni, come ad esempio:

  • Fare un’analisi attenta di tutto ciò che riguarda le emissioni, le materie prime, i macchinari usati, ecc…
  • Stabilire una politica aziendale specifica per l’ecosostenibilità
  • Stabilire le responsabilità per questo specifico ambito
  • Definire, mettere in atto e mantenere attive le azioni, le procedure e le registrazioni previste dalla norma.

La seconda certificazione nominata, la ISO 9001, ha come obiettivo la soddisfazione del cliente. Essa prende in esame la riduzione degli sprechi, i prezzi applicati ai prodotti e ai servizi, il contesto in cui l’azienda opera, l’aumento della produttività. In poche parole, questa normativa testa la qualità del lavoro dell’impresa.

Prodotti ecocompatibili: Sagem Pulizie Milano utilizza quelli marchiati EcoLabel

Ciò che è marchiato EU Ecolabel ha superato test che ne dichiarano la fabbricazione secondo principi ecosostenibili.

È molto chiaro quanto scritto a proposito su Wikipedia: “L’Ecoetichetta europea (EU Ecolabel nella dicitura inglese), è un marchio europeo usato per certificare (secondo il regolamento CE n. 66/2010) il ridotto impatto ambientale dei prodotti o dei servizi offerti dalle aziende che ne hanno ottenuto l’utilizzo”.

Per un’impresa di pulizie come Sagem è fondamentale poter dichiarare di utilizzare prodotti che tutelano sia la salute di persone e animali, sia quella dell’ambiente.

Un’azienda che fornisce servizi di pulizia professionale da oltre 40 anni a Milano e provincia è sicuramente attenta ai clienti e, per forza di cose, ha saputo seguire le sensibilità delle persone che negli ultimi anni sono sempre più attente al cambiamento climatico e alle sostanze nocive presenti nei locali in cui vivono.

 


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY