Home Spazio Imprese Light & Colour, il salone “bio” di Fabio Di Gregorio

Light & Colour, il salone “bio” di Fabio Di Gregorio

SHARE
Light & Colour
Per chi volesse dare “un taglio” alle colorazioni chimiche e a quei prodotti tradizionali che fanno male all’ambiente ma soprattutto alla salute, a Roma c’è Light & Colour, il parrucchiere “bio” di Fabio Di Gregorio.

Light & Colour, per i vostri capelli “green”

Il salone Light & Colour si trova in una piccola strada di Roma, una traversa di viale Marconi, una delle vie più popolari della capitale che collega lo storico quartiere Trastevere con il moderno quartiere dell’EUR. Una zona popolata di negozi dove sembra strano trovare uno spazio come quello di Fabio. Un’eccezione, anche considerando che a Roma, e non solo, non è facile trovare un parrucchiere etico, attento alla salute dei nostri capelli ma soprattutto al rispetto del nostro ambiente e alla sostenibilità. Un’attenzione che si rispecchia in tutto quello che Fabio offre nel suo negozio.
Una scelta accurata e altamente selezionata dei prodotti e un uso intelligente delle risorse

In questo caso si può dire, Fabio Di Gregorio è figlio d’arte: la mamma Anna Maria Manfrini ha aperto il salone di bellezza nel 1969. 48 anni di esperienza e tradizione familiare. Light & Colour è un punto di riferimento per le donne e gli uomini che alla loro bellezza ci tengono e per tutti quelli che, come recita un manifesto all’interno del salone, vogliono essere like up, sexy, femminile, retrò, passionale. Il salone offre inoltre servizi di manicure, pedicure, applicazione gel, ossigenoterapia e sedute di abbronzatura rapida completamente biologica, a base di aloe e zucchero di canna.

Fabio, 45 anni, fa questo lavoro da più di trent’anni. Nella vita ha fatto di tutto, è stato anche il più giovane orafo d’Italia. Un creativo insomma, che ha fatto delle sue più grandi passioni uno stile di vita. Alla fine ha vinto l’amore per l’estetica, l’armonia e la bellezza e da allora dirige e lavora nel salone che era della mamma. “Il mio primo shampoo l’ho fatto a 5 anni, ci sono cresciuto qui dentro”, racconta Fabio con il suo modo di fare amichevole e accattivante. “Mi mettevano sopra uno sgabello perché non ci arrivavo e io mi divertivo a lavare i capelli alle signore. Le luci, i colori, l’atmosfera familiare che respiravo nell’ambiente di mia madre mi ha rapito all’istante. E’ lei che mi ha trasmesso l’amore per questo lavoro e soprattutto la necessità di farlo in modo intelligente. All’epoca non si parlava ancora di prodotti biologici o almeno non nel modo in cui li intendiamo oggi. Ma mia madre già negli anni ’80 usava e proponeva alle sue clienti metodi alternativi per la cura dei capelli. Io ne ho fatto una scelta di vita ed oggi questo modo di lavorare rappresenta la mia forza!”

La cura, lo studio, la consapevolezza in tutto quello che fa è la forza di Fabio Di Gregorio. “La bellezza di questo lavoro è che ti dà la possibilità di interagire con ogni tipo di persona. Un salone in viale Marconi ha un target vario, una clientela vastissima, di tutti i tipi: l’avvocato, la casalinga, lo studente. Diversi generi sociali ma con un unico obiettivo: la cura di sé”.

Fabio, tu utilizzi prodotti interamente biologici. Prodotti che rispettano la salute del capello e dell’ambiente. Rispetto ad un tempo, secondo te, la clientela è più sensibile, attenta, ai temi della sostenibilità? Cioè sei tu che proponi prodotti biologici o sono i clienti a chiedertelo?

A differenza di un tempo il cliente è sicuramente più informato. Oggi abbiamo internet e spesso, anzi quasi sempre, la clientela arriva qui con le idee chiare. Prima potevi proporle di tutto ora è molto diverso. E poi c’è da dire che i prodotti di estetica, quelli buoni e non solo quelli biologici, in generale costano. La gente non solo è più attenta, ma pretende molto di più. E’ una clientela più consapevole e aggiungo, più selezionata. Le persone che vengono da me cercano un buon trattamento e non solo a livello estetico.

Che tipo di prodotti usi? Prodotti biologici, naturali?

Utilizzo la gamma di prodotti Nashi, prodotti socialmente sostenibili e di alta qualità. Tutti ingredienti di origine naturale e con un’attenzione al packaging, realizzato con materiali riciclati da post-consumo e utilizzando energia proveniente da fonti rinnovabili.

nashi-Argan

Quale di questi prodotti è il migliore secondo te?

Sicuramente il Nashi Argan. E’ il prodotto finale per la salute e la bellezza dei capelli ed è sempre preferibile al prodotto chimico. Il chimico interviene in maniera più diretta ma comporta spesso delle problematiche, cioè interviene su una cosa ma ne lascia fuori altre. E a lungo andare può essere nocivo. L’Argan invece, essendo completamente naturale ha un risultato più lento ma ottimo.nashi-oil

Quali sono i prodotti Nashi che usi di più e che consiglieresti ai tuoi clienti?

Come ti dicevo, l’olio di Argan è il prodotto che mi sento di consigliare. L’Argan è ottimo per tutto, dalla lucentezza alla nutrizione del capello. E’ la materia prima che dà nutrimento al capello. Dall’olio hanno creato lo shampo, il balsamo, la maschera e tutti gli altri prodotti che vengono dall’olio, l’essenza.

E un trattamento che consiglieresti?

Consiglierei un trattamento ricostruzione Nashi. Più di un colore o di un bel taglio è importante prima ti tutto, avere un capello lucente e in salute!

Chi volesse acquistare i prodotti Nashi li può trovare nel tuo salone? Sì, certo. Siamo un Nashi Argan Official Store. Abbiamo anche spazzole e accessori.

Fabio, qual è il tuo cavallo di battaglia?

Il mio cavallo di battaglia? Il taglio artistico ma anche la preparazione dei colori. Se usassi prodotti chimici, tradizionali, potrei definirmi un chimico! Sono uno dei pochi a Roma che conosce e applica la colorimetria. Sono un alchimista del colore. Utilizzo una base completamente naturale e biologica, senza ammoniaca, che rispetta il pigmento naturale del capello. Di solito i parrucchieri hanno i colori già preparati. Se conosci la colorimetria, diversamente puoi preparare il colore all’istante e soprattutto studiare il capello che spesso necessita di una colorazione non omogenea.

Nel tuo salone oltre ai servizi tradizionali come la piega, il taglio e il colore, ce ne sono altri che offrite ai vostri clienti?

Al piano inferiore abbiamo il barber shop riservato agli uomini e lo spazio dedicato all’estetica.  Una onicotecnica che si occupa del mondo della manicure e pedicure e applicazione del gel. Facciamo anche l’ossigenoterapia al cuoio capelluto e al viso. Ossigeno puro al 95% completamente biologico. E’ un servizio che mi sento di consigliare. E’ importante per la salute del capello, si tratta di ossigenare il bulbo. Mezz’ora di ossigenoterapia per 12 trattamenti l’anno, uno al mese. Abbiamo anche un macchinario che offre un’abbronzatura istantanea, biologica, con un effetto assolutamente naturale. Il macchinario “That’so” utilizza lozioni innovative a base di aloe e zucchero di canna, ti abbronza in poco tempo senza stressare la pelle. E’ un colore naturale che dura fino a cinque giorni, non lascia macchie sulla pelle e ha una profumazione delicata. E per quanto riguarda le colorazioni del capello, siamo specializzati nella tecnica del countoring. Si tratta di una colorazione con un effetto più naturale. Diversamente dallo shatush, il colore va gradatamente a schiarire. Montiamo il colore in elevazione, non verso il basso, in questo modo il colore non cola e si evitano macchie. Utilizziamo dei coni che vengono montati sui capelli. Il risultato è un effetto molto naturale, che va gradatamente a schiarire le punte. Oggi le donne vogliono questo. Addio a quello che io chiamo “effetto Spice Girls”: strisce di colore definite e alquanto improbabili.

E anche per la colorazione dei capelli usi colori a base naturale?

Sì. Come saprai, i trattamenti più forti in un negozio di parrucchiere sono le decolorazioni e la permanente. Con i prodotti Nashi abbiamo la possibilità di ottenere ugualmente un buon risultato senza ricorrere a forti sostanze chimiche. Penso a mia mamma che ha usato i prodotti tradizionali per una vita e oggi non ha più i polpastrelli. Adesso si riesce a fare un bel colore anche con i prodotti biologici. Chi oggi ricorre alle tinte per capelli non è solo la donna matura che deve coprire i capelli bianchi. C’è anche la ragazzina adolescente che vuole semplicemente cambiare colore di capelli e quindi è fondamentale intervenire senza stressare il capello. Ma soprattutto sai qual è per me una cosa fondamentale? La salute, non solo del cliente ma anche la nostra, di noi che lavoriamo. E’ importante utilizzare componenti senza ammoniaca e senza schifezze chimiche che fanno male. Io ci tengo alla mia salute e a quella dei miei collaboratori. Noi che siamo tutto il giorno qui in mezzo alle tinte respireremmo ammoniaca continuamente. Utilizzare un prodotto biologico è indispensabile per tutti. Io vedo la differenza con le clienti che usavano prodotti chimici e che oggi hanno problemi non solo ai capelli. Cerco di essere attento, devo esserlo, perché io che lavoro e preparo il colore, sono il primo ad essere esposto ai fumi chimici. Tu ti fai un colore al mese, io ne faccio cento al giorno! Cerchiamo di proteggerci, ad esempio utilizziamo le mascherine quando trattiamo la cheratina per il trattamento del capello. Anche se la cheratina che utilizziamo è biologica, un’accortezza in più non fa male. Usiamo cheratina senza formaldeide che era la sostanza pericolosa e nociva per la nostra salute (lacrimazione occhi, problemi alla gola).

Gli appuntamenti sono reali o si rischia di aspettare oltre l’orario concordato?

No, non succede mai. Gli appuntamenti sono reali, garantiamo un servizio fatto bene e veloce! Il tempo è importante, le cose sono cambiate. Qui intorno ci sono un sacco di uffici, la gente non ha più tempo di passare il pomeriggio dal parrucchiere! Per questo ho puntato ad avere più personale che a volte può stare in stand by, è vero, ma per me è importante garantire oltre alla professionalità, la velocità, ecco quest’ultima è anche un po’ il segreto del mio successo!!!

E’ più costoso scegliere un trattamento biologico?

Offro allo stesso prezzo il trattamento biologico. E’ una cosa a cui tengo particolarmente, spiego le differenze ai miei clienti e poi lascio loro la scelta, per vedere se sono intelligenti e sensibili. E di solito optano per il trattamento naturale! Una cosa che ci tengo a sottolineare è che, oltre ai prodotti, usiamo le migliori spazzole, piastre e phon presenti sul mercato. Non tutti sanno che anche la spazzola è importante per la salute del capello, così come l’asciugacapelli. Il phon purtroppo è come un forno: davanti ha una resistenza e nella parte posteriore un motore che spinge aria. Se questa resistenza sta spostata troppo in avanti, il rischio è quello di bruciare il capello. Insomma, mi piace curare tutto a 360 gradi!

Il Nashi Store e il reparto tecnico Nashi è diretto dalla moglie di Fabio, Pamela Vaudi.

Light & Colour si trova a Roma in via Peano 8
E’ consigliabile l’appuntamento. Il salone è aperto dal lunedì al sabato dalle 9 alle 19.
Seguite tutte le novità di Fabio Di Gregorio sulla pagina Facebook Lightecolour

 

LEAVE A REPLY