Home Green Economy Doimo Cityline: svolta green

Doimo Cityline: svolta green

SHARE
doimo

Prodotti e processi più sostenibili, impiego di energia proveniente da fonti rinnovabili, attenzione alla riduzione e al riciclo degli scarti: questi sono solo alcuni degli aspetti su cui si è concentrata la nuova task force green di Cityline, nata per lavorare sul risparmio energetico e ottimizzare le attività d’impresa in chiave sostenibile. Il nuovo indirizzo dell’azienda, punto di riferimento nel settore delle camerette per bambini e ragazzi, è infatti ben delineato: “Essere specialisti delle camerette – spiega Diego Stefanato, CEO di Doimo Citylinesignifica essere un’azienda socialmente responsabile, all’avanguardia non solo nella proposta di prodotti sostenibili e a basse emissioni, ma anche nel rispetto delle persone e nel rispetto dell’ambiente.

L’obiettivo ultimo è una maggiore equità ed armonia sociale, che passa necessariamente attraverso una riduzione dell’impatto ambientale delle attività d’impresa e attraverso la proposta di soluzioni d’arredo ecosostenibili, salubri e innocue non solo per i bambini, ma anche per il mondo che li circonda”.

Un impegno green che si è tradotto nell’utilizzo esclusivo di energia pulita proveniente dalle centrali idroelettriche trentine (attestato dal marchio “100% Energia Pulita Dolomiti Energia”), nell’ottenimento delle certificazioni volontarie internazionali UNI EN ISO 9001 e UNI EN ISO 14001 – che garantiscono che tutte le attività azienda, dalla progettazione agli ordini di acquisto, dalla produzione all’amministrazione, seguono una gestione corretta sia in termini di qualità che in termini ambientali – e nel conseguimento della certificazione FSC®, che garantisce l’impiego di materie prime provenienti da foreste gestite in maniera responsabile dal punto di vista etico, sociale ed economico.

Ma non è tutto. L’intero layout produttivo è stato ridefinito per la realizzazione di camerette prodotte con ecopannelli CARB P2, che garantiscono un contenuto di formaldeide addirittura inferiore del 50% rispetto ai limiti imposti dalle normative europee. “È innegabileconclude Stefanatoche il benessere dei bambini passi attraverso la loro cameretta, luogo in cui trascorrono la maggior parte del proprio tempo. Per questo prestiamo moltissima attenzione ai materiali: da un lato i nostri ecopannelli sono sostenibili e a basse emissioni, dall’altro le nostre vernici sono a base d’acqua, non contengono né formaldeide né metalli pesanti e non rilasciano VOC, i composti organici volatili responsabili dell’inquinamento indoor”.

Il successo di Cityline è una dimostrazione che competitività e sostenibilità sono sempre più inscindibili e che fare impresa senza compromettere i bisogni delle generazioni future è un modello di sviluppo premiante sotto ogni punto di vista.

 

 

 


Warning: A non-numeric value encountered in /web/htdocs/www.dailygreen.it/home/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353

LEAVE A REPLY