Home C'era una volta 14 giugno 1947 – Donatella Farinelli, in arte Angelica

14 giugno 1947 – Donatella Farinelli, in arte Angelica

SHARE

Il 14 giugno 1947 a Castelleone, in provincia di Cremona nasce Donatella Farinelli, destinata a conoscere una breve stagione di notorietà come cantante con il nome d’arte di Angelica.

Una sigla di successo

Impiegata come disegnatrice edile inizia giovanissima a esibirsi partecipando a vari concorsi per nuovi talenti. In uno di questi viene notata da Luciana Medini, talent scout della Radio Records, un’etichetta distribuita dall’Ariston, che le offre il primo contratto discografico. Nel 1969 interpreta Improvviso la sigla del programma televisivo “Pianofortissimo”, condotto da Walter Chiari e Alida Chelli che ottiene un buon successo.

La scelta di lasciare il palcoscenico

Nel 1970 partecipa al concorso radiotelevisivo “Un disco per l’estate” con la canzone Con il mare dentro agli occhi. Nel 1972 è al Festival di Sanremo con Portami via e pubblica il primo album della sua carriera. Dopo il matrimonio e la nascita dei due figli decide però di dedicarsi alla famiglia e di abbandonare l’attività musicale trasferendosi con il marito a Roma dove apre un negozio di abbigliamento.

 

SHARE
Previous articleBye bye Savoia
Next articlePremio impresa ambiente, dal 1 luglio al via le candidature
Gianni Lucini
Scrivere è il mio principale mestiere, comunicare una specializzazione acquisita sul campo. Oltre che per comunicare scrivo anche per il teatro (tanto), il cinema e la TV. È difficile raccontare un'esperienza lunga una vita. Negli anni Settanta ho vissuto la mia prima solida esperienza giornalistica nel settimanale torinese "Nuovasocietà" e alla fine di quel decennio mi sono fatto le ossa nella difficile arte di addetto stampa in un campo complesso come quello degli eventi speciali e dei tour musicali. Ho collaborato con un'infinità di riviste, alcune le ho anche dirette e altre le dirigo ancora. Ho organizzato Uffici Stampa per eventi, manifestazioni e campagne. Ho formato decine di persone oggi impegnate con successo nel settore del giornalismo e della comunicazione. Ho scritto e sceneggiato spot e videogiochi. Come responsabile di campagne di immagine e di comunicazione ho operato anche al di fuori dei confini nazionali arrivando fino in Asia e in America Latina. Dal 1999 al 2007 mi sono occupato di storia e critica musicale sul quotidiano "Liberazione".

LEAVE A REPLY