Home Ecoturismo Estate post Covid-19

Estate post Covid-19

SHARE
Estate

La voglia di viaggiare aumenta di giorno in giorno e l’estate è sempre più vicina. Le linee guida rilasciate dal Governo Draghi lasciano spazio ad una stagione estiva simile a quella del 2020, con distanziamento sociale, assenza di coprifuoco e incentivi per il turismo nel Bel Paese. L’Italia, infatti, sarà la meta prediletta dalla maggior parte degli italiani, oltre che da una moltitudine di stranieri innamorati della nostra penisola.

Per convincere coloro che non fossero ancora convinti della meta da raggiungere, Ryanair ha pubblicato sul proprio sito ufficiale diverse tratte a prezzi stracciati. Tra quelle selezionate dalla compagnia irlandese, si trovano rotte verso le città più gettonate d’Europa e altre destinate a raggiungere le mete turistiche più apprezzate in Italia. Se volessi viaggiare comodo e vivere alla giornata, Ryanair include nel prezzo del biglietto un bagaglio a mano. Quest’ultimo non può superare le dimensioni di un case pc e può essere riposto nella cappelliera al di sopra del proprio posto a sedere, in modo da averlo sempre con sé. In alternativa, è possibile registrare un ulteriore bagaglio da lasciare in stiva. Lo stesso non dovrà superare i limiti di peso e dimensioni stabiliti dalla compagnia aerea, che sono rispettivamente di 20 chilogrammi e 81 x 119 x 119 centimetri.

Inoltre, per scongiurare ulteriori restrizioni legate al covid-19 o impossibilità dovute a motivi di salute personali, quasi tutte le compagnie aeree e, più in generale, tutti i mezzi alternativi di trasporto, hanno aggiornato le assicurazioni di viaggio, garantendo così a tutti i viaggiatori la possibilità di cancellare i biglietti e di essere rimborsati. L’anno passato, infatti, la Ryanair e altre compagnie aeree low-cost erano state oggetto di molte critiche, partite dai clienti stessi, per via delle loro difficoltà nel rimborsare i biglietti cancellati per cause di forza maggiore.

È risaputo quanto il nostro Paese viva per il turismo ed è importante che i cittadini facciano la loro parte, avendo un occhio di riguardo per le mete turistiche nazionali, invidiate da tutto il mondo. L’augurio è che tutte le regioni italiane ritrovino il turismo di massa, che manca ormai da un anno e mezzo e che tanto servirebbe per dare i veri ristori a coloro che, più di altri, hanno sofferto questo tremendo periodo. Quest’anno l’organizzazione pare essere concreta e la voglia di ripartire è alle stelle. Perciò, non resta altro che attendere il caldo e godere delle meritate vacanze estive.

LEAVE A REPLY