Home Eco Culture FAST: la première di Trujillo

FAST: la première di Trujillo

SHARE
Fast

FAST alla Galleria Bruno Lisi è la prima mostra in Europa dell’artista americano Marc Trujillo.

I dipinti di Trujillo ritraggono scene quotidiane che avvengono nei non luoghi per eccellenza:i ristoranti fast food i corridoi dei grandi magazzini,i lunghi corridoi terminali degli aeroporti.Le scene sono straordinariamente insignificanti.Nella loro natura onnipresente,i dipinti presentano un anti-luogo:scene che si riferiscono non a un luogo specifico,ma a tableau sorprendentemente simili che si svolgono ogni giorno nelle comunità in tutta l’America.Mentre Trujillo modella i suoi dipinti seguendo luoghi specifici, di solito nell’area di Los Angeles, le sue scene appaiono sorprendentemente simili alle relazioni degli spettatori con il commercio locale.

I suoi dipinti criticano un segno distintivo del capitalismo moderno;che mira a ricreare esperienze commerciali identiche in tutta la nazione;fino ad omologare l’estero rendendolo un’estensione di una periferia Americana. La mostra è composta dalla serie Drive-Thru Paintings e dai lavori della serie Combo,nella quale sono ritratti i vassoi con gli alimenti. La mostra è accompagnata dai testi critici scritti da Camilla Boemio e Helaine Glick.

Marc Trujillo è nato ad Albuquerque,nel New Mexico,nel 1966,e vive a Los Angeles da molti anni,Trujillo insegna al Santa Monica College. Ha ricevuto il suo B.A. nel 1991 presso l’Università del Texas ad Austin e il suo M.F.A. nel 1994 dalla Yale University School of Art,dove ha ricevuto il premio Ely Harwood Schless Memorial Fund e l’Ellen Battell Stoeckel Trust Fellowship.Nel 2001, Trujillo ha ricevuto il Louis Comfort Tiffany Foundation Award e nel 2008 ha ricevuto il Rosenthal Family Foundation Award in Art dall’American Academy of Arts and Letters.Trujillo ha avuto numerose ed importanti mostre sia sulla costa Atlantica che sulla costa del Pacifico degli Stati Uniti;hanno scrirtto delle sue mostre numerose testare d’arte tra le quali:Artforum,ARTnews,il Los Angeles Times e Artweek.Boemio fa parte della AICA (International Association of Arts Critics).Un suo saggio si trova nella pubblicazione ROAR edita dalla Cambridge School of Art,che esplora come le strategie artistiche ed estetiche affrontino i concetti di sostenibilità;e la sua recente pubblicazione As Brilliant As the Sun edita da Vanilla Edizioni ricostruisce un viaggio artistico nelle pratiche artistiche della California ed intorno la città di Roma creando un legame tra due luoghi d’arte accomunati da analogie e contraddizioni.

 

SHARE
Previous articleI Mr. Big al vertice delle classifiche
Next articleLa battaglia del Cavern Club
Antonella Danese
Sono una giovane farmacista, appassionata di erbe, piante e rimedi naturali. Sono convinta che la salute passi per una giusta informazione e non tutti sono a conoscenza delle proprietà e delle mille potenzialità che offre la Natura. Per Daily Green sono lieta di curare la rubrica Eco Da Te con una serie di consigli utili (ed anche ricette tutte da provare) per il vostro benessere.

LEAVE A REPLY