Home C'era una volta Giuseppe Bonavolontà, il compositore amato dalle stelle del varietà

Giuseppe Bonavolontà, il compositore amato dalle stelle del varietà

SHARE

Il 3 febbraio 1886 nasce a Marigliano, in provincia di Napoli, Giuseppe Bonavolontà, uno dei personaggi di maggior spicco della scena musicale italiana della prima metà del Novecento.

Il compositore preferito da Anna Fougez e Lydia Johnson

Diplomato al Conservatorio di Napoli, all’inizio degli anni Venti si trasferisce a Roma, dove dopo essere stato primo corno nelle orchestre di vari teatri, nel 1925 diventa insegnante al conservatorio di Santa Cecilia. A partire dagli anni Trenta diventa popolarissimo nell’ambiente musicale per aver composto la musica di numerose canzoni del repertorio di due primedonne del varietà come Anna Fougez e Lydia Johnson.

Decine di canzoni di successo

Instancabile e geniale creatore compone decine di canzoni di successo, come la famosissima Borgo antico, Fiocca la neve, ’O mese d’’e rrose e Serenatella a ’na cumpagna ’e scola. Nel 1955, quando la sua carriera sembra ormai destinata a concludersi, vince il Festival di Napoli con il brano ’E stelle ’e Napule, interpretato dal duo Gina Latilla-Carla Boni e da Maria Paris, ma è l’ultimo sussulto di una storia musicale straordinaria. Muore a Roma il 18 luglio 1957.

 

 

SHARE
Previous articleAl via le “Giornate internazionali di studio del paesaggio 2021”
Next articleSamsung al Green Pea con progetto di upcycling
Gianni Lucini
Scrivere è il mio principale mestiere, comunicare una specializzazione acquisita sul campo. Oltre che per comunicare scrivo anche per il teatro (tanto), il cinema e la TV. È difficile raccontare un'esperienza lunga una vita. Negli anni Settanta ho vissuto la mia prima solida esperienza giornalistica nel settimanale torinese "Nuovasocietà" e alla fine di quel decennio mi sono fatto le ossa nella difficile arte di addetto stampa in un campo complesso come quello degli eventi speciali e dei tour musicali. Ho collaborato con un'infinità di riviste, alcune le ho anche dirette e altre le dirigo ancora. Ho organizzato Uffici Stampa per eventi, manifestazioni e campagne. Ho formato decine di persone oggi impegnate con successo nel settore del giornalismo e della comunicazione. Ho scritto e sceneggiato spot e videogiochi. Come responsabile di campagne di immagine e di comunicazione ho operato anche al di fuori dei confini nazionali arrivando fino in Asia e in America Latina. Dal 1999 al 2007 mi sono occupato di storia e critica musicale sul quotidiano "Liberazione".

LEAVE A REPLY