Home Salute e Benessere Maschere viso anti-età: 5 idee ecologiche

Maschere viso anti-età: 5 idee ecologiche

SHARE
Maschere viso anti età: consigli utili

Un piccolo ricettario per realizzare, divertendosi, cinque semplici maschere per il viso, studiate appositamente per gli inestetismi della pelle matura.

Molte donne, giunte alla soglia dei cinquant’anni, sentono il bisogno di cambiare vita, di rinnovarsi e di ritrovare il proprio equilibrio. A volte si tratta di un desiderio connaturato alla propria sensibilità, altre scaturisce da particolari circostanze che influiscono sul benessere quotidiano, altre ancora, invece, ha a che fare con quella delicata fase biologica che coincide con la menopausa e con tutti i cambiamenti a cui l’organismo è sottoposto.

Stress e stanchezza, fatica e segni del tempo segnano la pelle, ed è proprio il viso – il nostro biglietto da visita, la prima immagine che offriamo di noi, del nostro aspetto esteriore ed interiore – la zona del corpo in cui più facilmente si concentrano i segni delle preoccupazioni quotidiane, del tempo che passa e della mancanza di un adeguato riposo. Piccole rughe, occhiaie, macchie epidermiche, capillari evidenti, arrossamenti: quante diverse forme possono assumere queste varie forme di disagio? Ebbene, per quanto un viso naturale, segnato da ordinari e del tutto trascurabili inestetismi, sia – secondo la nostra opinione – un vanto della donna matura più che un difetto, è bene prendersi cura della pelle del volto e dedicarle, ogni tanto, un piccolo rituale di bellezza.

Dopotutto, fronte, naso, labbra, guance sono perennemente esposti ad agenti atmosferici, freddo e umidità, calore intenso e raggi UV, contatti con altri esseri umani e sollecitazioni varie: una vera e propria maratona per la pelle del volto. Una maschera per il viso, se applicata circa una volta a settimana, può dare sollievo e risollevare la pelle da stress e segni del tempo: un investimento di pochi minuti che influisce incisivamente sul benessere e – perché no – sull’umore della donna matura.

Se poi, oltre a fare del bene alla propria pelle, ci prendiamo anche cura dell’ambiente, il vantaggio raddoppia. Non è meno importante, infatti, cercare di ridurre le emissioni che provengono dall’industria cosmetica e farmacologica, decisamente sottostimate nell’immaginario collettivo, attraverso la semplice preferenza, laddove possibile, dell’utilizzo di materie prime naturali, assemblate personalmente. I trattamenti che vi proponiamo sono infatti delle soluzioni perfettamente ecosostenibili, totalmente naturali, senza conservanti e prodotti artificiali, semplici da realizzare in casa autonomamente e con ingredienti facilmente reperibili.

Realizzare queste semplici maschere diventerà così un modo divertente ed efficace per donare nuova linfa alla pelle stanca e secca, liberarla da sostanze artificiali e microplastiche, e allo stesso tempo compiere una buona azione per il pianeta.

  1. Effetto lifting al profumo di rosa

Partiamo con un classico dell’anti-age: la rosa mosqueta. L’olio che si ricava da questo straordinario fiore – una varietà di rosa canina tipico del Sud America – è da sempre usato nella cosmesi naturale (e non solo) per rinvigorire le pelli mature, con effetti davvero sorprendenti. È infatti capace di contrastare l’invecchiamento cutaneo grazie all’importante contenuto di acidi grassi polinsaturi, fondamentali per la salute della pelle.

Per preparare la maschera combinate l’olio di rosa mosqueta con qualche cucchiaio di yogurt e, se la stagione è quella giusta, un cucchiaio di polpa di kiwi ben frullata: questo frutto è infatti ricco in antiossidanti (quello che avanza sarà bene mangiarlo!) e collagene naturale. Applicate la maschera la sera prima di andare a dormire, lasciate agire qualche minuto e risciacquate abbondantemente.

  1. Maschera viso per pelli grasse

Se la pelle del viso tende ad un effetto grasso, bisogna approfittare di quanto la natura offre nel variegato mondo della frutta per cercare di contrastare questa tendenza: la maschera anti-age sarà quindi a base di limone, un frutto astringente e detossinante, perfetto per purificare la pelle grassa.

Il succo di mezzo limone andrà mescolato con l’albume di un uovo (in alternativa, si può sostituire con un cucchiaio di yogurt), un cucchiaino di bicarbonato e – a piacere – qualche goccia di olio essenziale di tea tree, per un’azione purificante ancora più efficace. Lasciare agire per almeno 15 minuti (questa maschera ha bisogno di lavorare un po’) e poi risciacquate in acqua fredda, in modo da favorire il restringimento dei pori. Da ripetere anche più di una volta a settimana.

  1. Maschera “campagnola” per le pelli secche

Un discorso a parte va fatto per la pelle secca, che ha bisogno di estrema cura nell’idratazione costante e abbondante. Accanto all’effetto anti-age bisogna quindi cercare prodotti naturali estremamente idratanti, senza i quali nessun effetto antietà sarebbe realmente efficace. A questo proposito viene in soccorso la portulaca, una pianta commestibile che si trova facilmente negli orti e in campagna: ha foglie spesse (tanto che a volte è scambiata per una pianta grassa) e piccoli fiori gialli che si schiudono al sole. Il suo effetto è eccezionale per la pelle, perché è ricca di omega 3, vitamina A e C, e diversi altri elementi idratanti.

Usate le foglie di portulaca leggermente pestate, mischiate con burro di karitè e olio di argan, particolarmente efficace nel bloccare l’azione dannosa dei radicali liberi. Questa maschera è indicata per attenuare le rughe del contorno occhi, una zona delicata che va trattata con estrema cautela. Può essere preparata anche per diminuire il prurito derivante da punture di insetti e curare screpolature ed eczemi.

  1. Una coccola per le pelli sensibili

Anche le pelli particolarmente sensibili hanno bisogno, ovviamente, di una maschera ad hoc. In questo caso utilizzeremo una pasta a base di olio di jojoba, ricavato dai semi di un piccolo arbusto che cresce nell’America centrale. Per le sue proprietà (è un prodotto molto emolliente e ricco in collagene), l’olio di jojoba è vivamente indicato per le pelli sensibili e soggette a infiammazioni, rossori e screpolature, come – ad esempio – quelle interessate da eczemi e dermatiti.

La maschera sarà completata con un abbondante miele, farina di avena e infuso di camomilla, in dosi tali da raggiungere una consistenza pastosa e non troppo liquida: le quantità possono essere ritoccate di volta in volta per sperimentare il bilanciamento più adatto al proprio tipo di pelle. Stendete la maschera anche sul collo e sul décolleté e lasciate agire qualche minuto.

  1. Bonus (per i golosi)

Concludiamo con un altro classico della cosmesi fai-da-te, facile da preparare in qualsiasi momento, con i prodotti che abitualmente si trovano in frigo e dispensa. È la maschera “tutti-frutti”, perfetta per un trattamento viso leggero e meno impegnativo, buonissima anche da mangiare. Così, se proprio dovesse avanzarne un po’, potreste soddisfare il vostro languorino.

La maschera è a base di yogurt (addolcente, idratante e lenitivo, oltre che ricco di vitamine) e miele (altamente nutritivo e capace di donare alla pelle una duratura sensazione di morbidezza), a cui va aggiunta la frutta di stagione: vanno benissimo, oltre al kiwi, la banana o l’avocado, la mela verde (per un effetto astringente e purificante) oppure i frutti rossi (ricchi di antiossidanti).

LEAVE A REPLY