Home Green in Action Protezione delle foreste, APP 100% sostenibile

Protezione delle foreste, APP 100% sostenibile

SHARE
Protezione delle foreste

Il Gruppo Asia Pulp & Paper (APP) entra nel quinto anno del piano di trasformazione del proprio business model attraverso la Forest Conservation Policy (FCP) di gruppo, volta a permettere ad APP di diventare un leader nella produzione sostenibile e responsabile.

Protezione delle foreste, da APP un business sostenibile

Come di consueto, APP annuncia con un rapporto, stilato da terze parti indipendenti, gli avanzamenti e i progressi su base annuale del proprio impegno verso una produzione pulp & paper 100% sostenibile, espresso nei quattro principi chiave della propria FCP: moratoria sulle foreste naturali all’interno delle proprie concessioni e di quelle dei propri fornitori; best practice nella gestione delle torbiere; partnership con le comunità locali; e gestione responsabile della supply chain a livello mondiale. Il rapporto presentato nei giorni scorsi a Giacarta conferma che il Gruppo APP è in linea con le scadenze pre-fissate del processo di implementazione del proprio impegno verso la zero-deforestazione.

Protezione delle Foreste Naturali – APP ha portato a termine il Piano “Integrated Sustainable Forest Management Plan (ISFMP)” con il consolidamento dei dati ottenuti attraverso varie verifiche – Verifiche Alto Valore di Conservazione (High Conservation Value); Verifiche Alto Stoccaggio di Carbonio (High Carbon Stock), Verifiche Torbiere (Peat, a tappe); e Verifiche di Rapporto con la società indonesiana e le comunità locali – e vari input ricevuti dagli stakeholder. Nel 2016 sono stati terminati i piani relativi alla localizzazione delle varie aree sottoposte a verifica per tutti i 38 fornitori di polpa di cellulosa e attualmente sono in lavorazione i manuali di linee-guida per la realizzazione dei piani ISFMP per tutti i fornitori. Sono stati finalizzati 24 manuali ISFMP for altrettanti fornitori. I restanti fornitori verranno raggiunti dai rispettivi manuali entro il secondo trimestre 2017.

Protezione delle foreste, APP best Practice nella gestione delle torbiere

Proseguendo il primo progetto di mappatura LiDAR (Light Detection & Ranging) iniziato nel 2016, APP ha dato inizio al secondo esercizio di mappatura LiDAR per espandere l’area di copertura; aumentare i casi di risoluzione di aree critiche; migliorare l’analisi della gestione idrica, oltre che verificare la fattibilità di utilizzare LiDAR anche come strumento di monitoraggio. La seconda mappatura LiDAR è stata completata nei territori di Riau e Jambi, mentre la mappatura a Musi Banyuasin (Muba), Ogan Komering Ilir (OKI) e nel West Kalimantan è programmata entro il termine del primo trimestre 2017.

Protezione delle Foreste, coinvolgimento di società e comunità

I conflitti per il territorio continuano a rappresentare la maggiore sfida per i settori dell’agricoltura e dell’arboricoltura in Indonesia, e APP concentra una rilevante quota delle proprie risorse per migliorare la propria capacità di mediazione e risoluzione dei conflitti con il supporto degli stakeholder, comprese le agenzie governative e la società civile. A fine dicembre 2016 oltre il 40% dei conflitti mappati sono stati risolti dopo aver raggiunto un accordo. APP ha anche ingaggiato The Forest Trust (TFT) per effettuare ulteriori verifiche sullo stato dei nostri processi di risoluzione dei conflitti sociali.

Protezione delle foreste, da APP fornitura e approvvigionamento di fibra sostenibile

Tutti gli attuali e potenziali fornitori di fibra sono valutate con le verifiche Supplier Evaluation & Risk Assessment (SERA) per assicurare una conformità continua e costante alla FCP nonché per valutare al meglio i rischi delle loro operazioni. Le verifiche SERA sono estese a tutti compresi i fornitori su piccola scala, per lo più gruppi di comunità locali che APP sta al momento valutando per permettere l’accesso alla supply chain di APP.

Tra le nuove iniziative comprese nell’ultimo rapporto FCP, APP evidenzia l’avvio di un’ampia verifica del capitale naturale per meglio integrare la gestione dell’ambiente con lo sviluppo economico.

LEAVE A REPLY