Home In evidenza Yoga, per ripartire con grinta a Settembre

Yoga, per ripartire con grinta a Settembre

SHARE

Pronti, partenza, ritorno: Settembre è alle porte e si trascina con sé il rientro dalle ferie, la ripresa del lavoro e i nuovi appuntamenti. Se durante le vacanze estive ci siamo concessi di “staccare”, dimenticando la sveglia e le scadenze e dedicandoci solo al fluttuare delle onde o alla brezza montana, ora il ritorno alla quotidianità ci richiama a gran voce. Come fare, allora, per rendere questo ritorno un po’ meno brusco e un po’ più “slow”? Semplice, praticando yoga con costanza e passione.

Settembre: riprendere sì, ma con gradualità

Se è vero che lo yoga aiuta a tornare gradualmente alla propria routine, è altresì vero che anche la pratica stessa va ripresa con calma, dando ai muscoli il tempo per “rimettersi in carreggiata”. Dopo un periodo di pausa, seguito a un anno di pratica costante, il corpo ha infatti bisogno di riscaldarsi e non c’è da spaventarsi se, poggiati i piedi sul tappetino, ci si sentirà un po’ arrugginiti.

Il consiglio, infatti, è di prendersi tutto il tempo necessario, iniziando dalle basi con una pratica mattutina,magari avviata con il classico saluto al Sole. La chiave è il respiro, che diventa un ponte tra il corpo e la mente e ci permette di muoverci con fluidità e di essere completamente presenti durante la pratica. Inoltre, è vitale prendere confidenza con il concetto di unione, non solo tra anima e corpo ma anche con l’ambiente e la natura che ci circondano, che diventano casa delle nostre pratiche.

“Ai miei allievi dico sempre che è importantissimo che loro siano presenti, concentrati nel lasciare andare i pensieri per rimanere soli con il corpo e con una mente non pensante” – racconta Denise Dellagiacoma – “Solo così possiamo conoscerci ed entrare più facilmente nello stato di “flow”, totale immersione, dove ripetiamo gli asana per migliorare ogni volta di più”.

Pratica ed equilibrio veglia/sonno

Un altro consiglio è quello di affiancare alla pratica un giusto equilibrio tra veglia e sonno, che durante il periodo estivo subisce notevoli variazioni. Praticare la sera, in questo caso, può funzionare a entrambi gli scopi: si riprende lo yoga e si concilia il sonno, con un saluto alla luna, gli asana per favorire la rilassatezza del corpo e il savasana, nella categoria delle posizioni supine, che prevede la totale distensione sul materassino, a braccia aperte, gambe divaricate e occhi chiusi.

“Lo yoga richiede impegno, costanza e passione. Per questo bisogna imparare a ritagliarsi i propri momenti, a inizio o fine giornata, avendo il coraggio di rinunciare a qualcos’altro pur di celebrare se stessi” – raccomanda Denise“L’ideale è trovare uno spazio, anche in casa, da dedicarvi, allontanando le distrazioni e magari accendendo qualche incenso per ricreare la giusta atmosfera. L’importante è scegliere una sequenza adatta al proprio livello, seguirla con attenzione e senza esagerare, dando ascolto al proprio insegnante e, prima di tutto, al proprio corpo”.

Yoga Academy, la scuola (online) per tutti, neofiti e non

Chiunque, appassionato o neofito, può trovare nello yoga la risposta alle proprie esigenze, che si tratti di ridurre lo stress, gestire le ansie, ritrovare il proprio benessere interiore, riconquistare il controllo del respiro o vivere appieno le proprie giornate. Ne è convinta Denise Dellagiacoma, fondatrice della prima scuola di yoga pensata interamente per il web, la Yoga Academy, che oggi conta più di 5000 iscritti e oltre 200 lezioni suddivise per livello.

Ultima tappa del Summer Tour: Fregene, 3 Settembre 2021

Quest’estate la Yoga Academy ha organizzato lo Yoga Academy Summer Tour, un itinerario a tappe nel Belpaese, da nord a sud, per praticare all’aria aperta, in luoghi incantevoli marini e montani: il tour è partito a Luglio ad Alghero, per poi passare da Livigno e Rimini: l’ultimo appuntamento, previsto per il 3 Settembre 2021, sarà alle 18 al Singita di Fregene (Fiumicino – Roma).

“Dico sempre che al proprio benessere non ci sono ostacoli, purché ci si dedichi anima e corpo, praticando una disciplina che abbraccia chiunque senza distinzioni, insegnando ad ascoltarsi nel profondo e comprendere i propri bisogni più interiori” – racconta Denise Dellagiacoma“Il rientro dalle ferie, da sempre, è per tutti un momento di transizione a volte complesso, che rischia di tradursi in eccesso di stress e accumulo di fatica, se gestito in maniera poco graduale. Praticare yoga può costituire una salvezza, perché ci consente di scaricare e rimetterci in sesto per ripartire con grinta”.

 

LEAVE A REPLY