Home Green Economy Boom di e-grocery: le nuove abitudini degli italiani in fatto di spesa

Boom di e-grocery: le nuove abitudini degli italiani in fatto di spesa

SHARE
e-grocery

Lo scorso anno è stato segnato pesantemente dalla pandemia e ha modificato radicalmente le abitudini degli italiani. I cambiamenti hanno coinvolto diversi aspetti della vita quotidiana, in special modo gli acquisti: questi ultimi vengono infatti effettuati sempre più spesso sul web. Il settore che ha vissuto una situazione più positiva di altri è quello del food & grocery, che ha registrato dei dati davvero da record, come approfondiremo insieme in questo articolo.

È boom per l’e-grocery: i dati relativi al comparto

Stando ad una recente ricerca, il comparto dell’online grocery è andato incontro a un periodo a dir poco brillante. Lo dimostrano i numeri, che parlano infatti di un incremento nel settore della GDO pari al 10%; nelle vendite al dettaglio è stato invece registrato un aumento del 18%. Ad ogni modo, nonostante la situazione sia migliorata negli ultimi mesi, le famiglie della Penisola non hanno abbandonato questa abitudine.

Se prima gli acquisti online rappresentavano quasi una necessità, per via delle restrizioni e per evitare gli assembramenti, oggi tornano al loro ruolo d’origine: la comodità e il risparmio di tempo. Ecco perché gli italiani continuano ad apprezzare la spesa online, anche grazie ai servizi offerti da alcuni supermercati digitali. In sintesi, questi ultimi consentono di sprecare meno tempo e meno energie, evitando di uscire di casa, di trovare parcheggio e di aspettare in fila alla cassa. Il risparmio economico, invece, dipende non solo dalla possibilità di trovare sconti e offerte presenti anche online, ma anche dall’opportunità di evitare di consumare benzina.

I maggiori trend in ambito alimentare in Italia

Da un lato le persone acquistano sempre più spesso sul web, ma dall’altro comprano cose diverse rispetto ad un passato anche recente. In altri termini, non cambiano soltanto i canali preferiti ma anche le tendenze relative alla tipologia di prodotti acquistati. E oggi le famiglie tricolori apprezzano sempre di più gli alimenti biologici, freschi e a chilometro zero, per andare incontro alle esigenze del pianeta.

Fra le maggiori tendenze in ambito alimentare si trova anche una crescente attenzione agli sprechi, al punto che il 54% circa degli italiani è riuscito ad abbatterli durante il periodo di pandemia. I dati sono stati diffusi da una recente ricerca, che ha sottolineato l’importanza della lotta agli sprechi: questi ultimi non pesano solo a livello di portafoglio, ma danneggiano anche l’ambiente, oltre a complicare il successivo smaltimento dei rifiuti. Come si tagliano gli sprechi alimentari? Nella maggior parte dei casi acquistando soltanto gli alimenti essenziali, congelando gli avanzi, oppure donando i prodotti alimentari non consumati in beneficienza, tramite le associazioni di settore.

 

LEAVE A REPLY