Home Green Economy Mobilità condivisa in Val d’Aosta

Mobilità condivisa in Val d’Aosta

SHARE
Mobilità condivisa in Val d'Aosta

Innovazione, sostenibilità, rispetto per l’ambiente e per il territorio, comunità e inclusione sono i valori che accomunano GaiaGo, la prima UrbanTech mobility company ad integrare la mobilità green negli spazi e ad aggregare i servizi di mobilità sul territorio, ed Edileco, cooperativa valdostana specializzata nell’edilizia ecocompatibile. Principi che, grazie alla collaborazione fra le due realtà e grazie alla partnership con EcoFuture Lab, start up innovativa che opera nell’ambito dello sviluppo sperimentale e technology transfer, si concretizzano in un progetto di Community Mobility Sharing, una nuova forma di welfare legata alla mobilità sul territorio, meno estesa ma più qualitativa.

In questo modo i 70 dipendenti di Edileco avranno a disposizione, attraverso l’app di GaiaGo, un servizio di mobilità ottimizzato, condiviso e accessibile, e potranno prenotare le due vetture Renault Zoe elettriche fornite dal Gruppo Sicav 2000 per pianificare i propri spostamenti.

La nostra mission è portare la mobilità condivisa e inclusiva all’interno delle community aziendali, dell’edilizia abitativa e ricettiva al fine di creare un legame più forte con il territorio ed educare all’uso corretto e responsabile dei vettori, tanto nelle grandi città quanto nelle comunità locali. La soluzione che abbiamo messo a disposizione della community di Edileco rappresenta un’innovativa forma di welfare sostenibile nell’ambito mobilità, volta a rendere quest’ultima non solo più accessibile ma anche ottimizzata”, spiega Mattia Zara, Direttore Marketing GaiaGo.

La mobilità elettrica, infatti, non si presta solo all’ambito cittadino, ma può diventare uno strumento di valorizzazione del territorio e di rilancio delle micro economie locali. Inoltre, questa partnership dimostra come l’importanza di diffondere pratiche sostenibili e virtuose all’interno di una comunità riguarda sia il modo di spostarsi che quello di vivere la propria casa.

 

Il nostro costante impegno nella realizzazione di abitazioni ecocompatibili per le famiglie valdostane è indirizzato a proporre una soluzione concreta ad un problema di enorme importanza: l’inquinamento prodotto dai riscaldamenti domestici. Questa, però, non è l’unica fonte di emissioni nocive e abbiamo voluto pensare, in collaborazione con la start up innovativa EcoFuture Lab, anche ad un’altra parte importante del nostro impatto sul territorio in cui viviamo: la mobilità. Ecco perché, insieme a Gruppo Sicav 2000 e GaiaGo, abbiamo realizzato il primo progetto di mobilità aziendale sostenibile e condivisa in Valle d’Aosta”, commenta Sara Faraci, responsabile della comunicazione Edileco.

Secondo uno studio del World Economic Forum, se il numero di auto continua ad aumentare, nel 2030 ve ne saranno circa 2 miliardi. Per scongiurare questo surplus di auto in circolazione, il modello di GaiaGo, attraverso la sua piattaforma, vuole offrire una modalità di spostamento alternativa basata sulle reali esigenze di mobilità delle persone che possa incentivare queste ultime a scegliere soluzioni di mobilità condivisa che puntino a una riduzione del traffico. Inoltre, in un’ottica di riduzione delle emissioni inquinanti, il coinvolgimento del Gruppo Sicav 2000, importante concessionaria presente sul territorio valdostano da 70 anni, ha l’obiettivo di incoraggiare le persone a spostarsi in modo sostenibile utilizzando la soluzione dell’auto elettrica.

“Come rappresentanti del mondo della mobilità in Valle d’Aosta abbiamo la responsabilità di far scoprire le auto ibride ed elettriche a tutti coloro che si apprestano a sostituire la propria vettura. Per rendere il nostro futuro e quello delle prossime generazioni più sostenibile, è necessario costruire progetti green e radicati nel territorio, come abbiamo fatto insieme a Edileco. Sostenersi a vicenda, fra realtà dello stesso territorio e con un occhio puntato verso un mondo più vivibile, è il primo passo per rendere giorno dopo giorno la nostra regione pioniera nel mondo della mobilità sostenibile”, afferma Rossella Noussan, titolare del Gruppo Sicav 2000.

A quasi due mesi dall’attivazione del progetto, il servizio di sharing dedicato alla community ha già segnato numeri molto positivi: da marzo sono oltre 100 i viaggi effettuati e quasi 3.500 i km percorsi, per una durata media di circa 40 minuti a viaggio.

Entro la fine del 2021, la collaborazione si arricchirà di diversi sviluppi e prevederà l’inserimento di GaiaGo, la cui piattaforma oltre alle corporate serve anche gli hotel e il residenziale, anche nei progetti edilizi della cooperativa.

LEAVE A REPLY