Home Ecoturismo WhitePod, vacanze d’eco-lusso sulle Alpi svizzere

WhitePod, vacanze d’eco-lusso sulle Alpi svizzere

SHARE
WhitePod

Siamo al confine con l’Italia, nel centro pulsante del Canton Vallese, sulle alpi svizzere, una delle mete più ambite al mondo dagli appassionati sportivi (e non) delle montagne innevate più suggestive ed evocative. Qui tutti gli amanti del green potranno assaporare il meglio della natura tra scorci di scenari da cartolina, chiesette soleggiate, borghi medioevali e pittoreschi villaggi rustici con casette di legno dai tetti fiabeschi; il tutto senza rinunciare a soggiornare in una struttura che ha davvero a cuore il tema dell’impatto ambientale: l‘eco resort WhitePod.

Campeggio di lusso nel rispetto dell’ambiente

Il villaggio turistico, dall’architettura ecosostenibile assolutamente unica nel suo genere, è situato a 1.400 metri sul livello del mare ed è ubicato nel paese di Les Cerniers, nelle vicinanza del delizioso borgo di Monthey.

Insignito dell’ambitissimo ‘Responsible Tourism Award 2005 for Innovation’, l’eco resort offre la possibilità di soggiornare in caratteristici pod, ovvero cottage sferici ancorati su palafitte di legno e tutti dotati di stufa a legna, bagno interno e connessione wireless. Dalla ponderazione attenta del consumo quotidiano di acqua e di energia elettrica fino alla diminuzione della produzione di rifiuti, e all’utilizzo stesso di risorse rinnovabili, il WhitePod è un meraviglioso esempio di edilizia ecosostenibile a 360 gradi. Cibo rigorosamente naturale e a km 0, mobili realizzati con materiale riciclato (e non solo). Qui l’impegno per un soggiorno green parte, infatti, dai ‘primi passi’ richiesti agli stessi ospiti della struttura: per non contaminare la purezza del luogo, totalmente immerso in un’osmosi perfetta con la natura, ai viaggiatori è richiesto di non lasciare l’auto vicino al complesso, ma di parcheggiare ad almeno dieci minuti di cammino dall’entrata.

WhitePod: risvegli nella natura contro ogni stress

In quest’oasi di pace e silenzio, punteggiata di verde o di bianco in base al susseguirsi delle stagioni, gli ospiti avranno la possibilità di esplorare, accompagnati da guide esperte, tutti i segreti dei sentieri di montagna: oltre a trekking e parapendio, l’area offre, infatti, gite con le ciaspole alla scoperta dei boschi e delle impronte degli animali, camminando con le racchette da neve, fino a ben 7 km di piste private, attrezzate con impianti di risalita, per tutti gli amanti dei manti più bianchi.

Tra i vari pod, tutti simili ad igloo e dotati di vetrate affacciate sulla valle, sorge anche un tradizionale chalet in legno, la Pod-House, un’area dove ogni mattina viene servita la colazione a buffet e la sera ci si riunisce intorno al calore del camino. Piste private, sauna, cibo fresco e meravigliosi risvegli all’interno di gigantesche e accoglienti ‘palle di neve’ dalle quali godere di albe e tramonti spettacolari: il WhitePod si conferma davvero uno dei campeggi di lusso più belli al mondo. E per di più è anche ecosostenibile. Che altro desiderare di più?

LEAVE A REPLY