Home Green in Action Zampognari nelle piazze di Napoli, un gesto di speranza

Zampognari nelle piazze di Napoli, un gesto di speranza

SHARE
Zampognari in piazza a Napoli

Fare arrivare a tutti, soprattutto ai bambini, un messaggio di speranza e donare un momento di gioia durante le feste natalizie, appesantite dall’emergenza sanitaria. È l’obiettivo dell’Associazione Premio GreenCare, che questa mattina, nella Cassa Armonica della Villa Comunale di Napoli, ha inaugurato il ciclo d’interventi musicali ad opera di zampognari professionisti, che si terrà fino all’Epifania in diversi parchi, giardini e piazze a verde della città di Napoli.

“Abbiamo pensato di unire la tradizione della zampogna alle grandi opportunità che offrono le aree verdi cittadine, luoghi ideali per una socialità e un senso di comunità che deve continuare ad esistere in un distanziamento fisico ma anche in un’unione di valori e spiritualità”, afferma Benedetta de Falco, presidente dell’Associazione Premio GreenCare.

Le musiche e le suonate per zampogna e ciaramella saranno eseguite nelle aree verdi di Chiaia, Posillipo, Barra, Fuorigrotta, Ponticelli e Rione Sanità dagli zampognari professionisti Giuseppe Mauro e Michele Pannone, che stamani hanno dato vita alla prima esibizione davanti ad alcuni cittadini, alla presenza dell’assessore al Verde del Comune di Napoli, Luigi Felaco.

“Grazie al Premio GreenCare per questa iniziativa che è un importante segnale di speranza e si riconnette alla tradizione napoletana. Spero possa essere anche un segnale di ripartenza della città”, evidenzia Felaco.

Il calendario del ciclo musicale, voluto da Premio GreenCare, prevede sei tappe: l’8 dicembre in Villa Comunale a Chiaia, il 13 dicembre al Parco Virgiliano a Posillipo, il 20 in piazzetta Bisignano a Barra, il 27 in piazza Italia a Fuorigrotta, il 3 gennaio al Parco Fratelli De Filippo a Ponticelli e il 6 sul terrapieno del Museo Archeologico di Napoli, all’esterno del Mann, sempre dalle ore 10 alle 13. Eventuali modifiche e cambiamenti saranno comunicati sui canali social di Premio Greencare.

LEAVE A REPLY