Home C'era una volta Maria Monti, cantante e attrice, talento e ironia

Maria Monti, cantante e attrice, talento e ironia

SHARE

Il 26 giugno 1935 nasce a Milano, l’attrice e cantante Maria Monti, all’anagrafe Maria Monticelli.

Ironia e sarcasmo

Pur senza toccare le punte di grandissimo successo commerciale dalla metà degli anni Cinquanta alla metà degli anni Settanta, è uno dei personaggi più singolari della canzone italiana. Dotata di una voce molto espressiva pubblica vari dischi. Le sue canzoni sono spesso ironiche quando non sarcastiche. Nel 1961 partecipa anche al Festival di Sanremo interpretando, in coppia con Giorgio Gaber, Benzina e cerini.

Protagonista della rinascita del folk

Nei primi anni Settanta è una delle protagoniste della rinascita del folk e si esibisce in coppia con il chitarrista Luca Balbo. Di questo periodo resta una testimonianza nel doppio album live Dalla, De Gregori, Monti, Venditti. Bologna, pubblicato nel 1975 e registrato il 2 settembre 1974 nel corso di un memorabile concerto al Festival dell’Unità di Bologna. Maria Monti lavora anche in teatro, in televisione e nel cinema dando ottime prove del suo talento. Indimenticabili restano le sue interpretazioni di Rosina Dalco nel film “Novecento” di Bernardo Bertolucci e di Adelita in “Giù la testa” di Sergio Leone.

 

SHARE
Previous articleFlorilegium: 200 mila fiori in mostra
Next articleA Bologna la Natura va in scena
Gianni Lucini
Scrivere è il mio principale mestiere, comunicare una specializzazione acquisita sul campo. Oltre che per comunicare scrivo anche per il teatro (tanto), il cinema e la TV. È difficile raccontare un'esperienza lunga una vita. Negli anni Settanta ho vissuto la mia prima solida esperienza giornalistica nel settimanale torinese "Nuovasocietà" e alla fine di quel decennio mi sono fatto le ossa nella difficile arte di addetto stampa in un campo complesso come quello degli eventi speciali e dei tour musicali. Ho collaborato con un'infinità di riviste, alcune le ho anche dirette e altre le dirigo ancora. Ho organizzato Uffici Stampa per eventi, manifestazioni e campagne. Ho formato decine di persone oggi impegnate con successo nel settore del giornalismo e della comunicazione. Ho scritto e sceneggiato spot e videogiochi. Come responsabile di campagne di immagine e di comunicazione ho operato anche al di fuori dei confini nazionali arrivando fino in Asia e in America Latina. Dal 1999 al 2007 mi sono occupato di storia e critica musicale sul quotidiano "Liberazione".

LEAVE A REPLY